Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Marco Scajola testimonial di “Cantine Didattiche”

Il progetto promosso dalla Confederazione Italiana Agricoltori e dal Centro di Formazione ELFo Liguria, punta a sviluppare, attraverso il portale www.cantinedidattiche.it, un network capace di capitalizzare l’enorme patrimonio materiale e immateriale legato al mondo del vino

Sanremo. Dietro l’invito della famiglia Pollero, l’assessore Marco Scajola nella serata di ieri è stato testimonial d’eccezione per il lancio del nuovo prodotto turistico della Tenuta Maffone, che ha festeggiato l’evento con degustazioni didattiche.

“Ringrazio gli amici della Tenuta Maffone per il loro invito e per l’iniziativa da loro promossa per la valorizzazione delle tipicità liguri. Mi auguro che ci siano altre iniziative sul nostro territorio perché in questa maniera, facendo sistema, si può pensare a un rilancio e a una forte valorizzazione del nostro entroterra e delle sue peculiarità.”

La cultura dell’ospitalità è il primo segno distintivo di una Cantina Didattica. In questa prima giornata dedicata al nuovo progetto aziendale, i coniugi Pollero, non solo hanno aperto la cantina, ma anche la loro casa, ai tanti ospiti che hanno voluto celebrare con loro l’inizio di questa nuova sfida per la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipici della Valle Arroscia.

A testimoniare l’importanza dell’evento non solo l’assessore Marco Scajola ma anche sindaci, imprenditori dell’associazione Arroscia Valle Slow e tour operator.

Il progetto promosso dalla Confederazione Italiana Agricoltori e dal Centro di Formazione ELFo Liguria, punta a sviluppare, attraverso il portale www.cantinedidattiche.it, un network capace di capitalizzare l’enorme patrimonio materiale e immateriale legato al mondo del vino. Cantine Didattiche, come sostengono i promotori del marchio, può rappresentare quella “nuova” motivazione per visitare i territori al di la del mare; una grande opportunità non solo per il segmento vitivinicolo, ma per tutto il settore agroalimentare della Valle Arroscia.

Come sottolinea Franco Laureri, ideatore del brand: “Le cantine rappresentano il valore aggiunto dell’offerta turistica dell’entroterra, non solo per il segmento scolastico, ma soprattutto per quello enogastronomico e per quello culturale, questi ultimi molto più interessanti dal punto di vista del potenziale di spesa.”

Per la “prima” di Cantine Didattiche in Valle Arroscia i partner del progetto, ELFo Liguria, hanno voluto, quale testimonial della cucina della tradizione, il Maestro di cucina Renato Grasso che ha coinvolto i partecipanti in un cooperative cooking preparando un coniglio all’Ormeasco.

La degustazione didattica è stata realizzata dai sommelier dell’A.I.S, Augusto Manfredi e Alessandro Gasloni, i quali hanno condotto gli ospiti alla scoperta delle peculiarità delle produzioni della cantina, dallo Sciac-trà al Pigato, per terminare con la novità del DUELUGLIO, primo spumante metodo classico con uve di Ormeasco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.