Quantcast

Manca l’imputato, processo con parte offesa Abbondanza rinviato

Il collegio presieduto dal giudice Donatella Aschero é stato aggiornato al 26 gennaio

Imperia. Manca l’imputato e il processo a carico di Vincenzo Marcianò, attualmente rinchiuso in carcere, é stato rinviato al 26 gennaio del prossimo anno.

L’imputato era stato condannato nell’ambito dell’operazione “La Svolta”. Si tratta di un caso che riguarda parole minacciose con l’aggravante mafiosa e le ingiurie che erano state pronunciate in Tribunale a Imperia, il 30 gennaio del 2014.

Durante una pausa del processo Marcianò, con frasi colorite, si era rivolto ai danni del presidente della Casa della Legalità, Christian Abbondanza.

La difesa, sostenuta dall’avvocato Bosio, aveva cercato di far rigettare la parte civile così come l’aggravante mafiosa contestata. Marcianò, dal canto suo, aveva fatto alcune dichiarazioni spontanee.

Sosteneva che Christian Abbondanza sarebbe stato allontanato dall’aula del Tribunale di Imperia perché lo provocava. Respinte dal gip tutte le istanze del legale che aveva fissato quindi l’udienza che oggi é stata rinviata con la citazione dei testi. Una seconda udienza, oltre a quella di gennaio, é stata fissata anche per febbraio. La pubblica accusa é rappresentata dal pm Arena.