Volley

La 31^ Sanremo Cup Memorial Dado Tessitore parla toscano

La Sanremo Cup Memorial Dado Tessitore si è svolta sotto l'egida della Fipav

bisonte firenze

Sanremo. A distanza di 18 anni una squadra di Firenze torna ad iscrivere il proprio nome nel prestigiosissimo albo d’oro del torneo internazionale di pallavolo femminile Sanremo Cup Memorial Dado Tessitore, riservato a club di serie A1. Nel 1997 era stata la compagine targata Romanelli, nella 31esima edizione, disputata tra venerdì 9 e domenica 11, presso la caratteristica palestra di Villa Ormond, ha trionfato Il Bisonte Firenze, dopo cinque combattuti set ed oltre due ore di gioco (arbitri Venturi e Braico di Torino) nei confronti dell’Obiettivo Risarcimento Vicenza. Un successo meritato, ma per la verità un po’ a sorpresa dopo i risultati della giornata inaugurale, quando le toscane furono sconfitte 3-0 proprio dalle venete. Principali mattatrici della sfida che presto si ripeterà in campionato sono state Turlea, Vanzurova e Perinelli (21, 19 e 17 punti nell’ordine) da una parte e Partenio, Drpa e Cella (17, 13 e 13) dall’altra.

Nella sfida tutta straniera per il 3° posto (arbitri Pristerà di Torino e Ponzo di Cuneo) ad avere la meglio sono state le russe del Proton Balakovo Saratov per 3-1 sul Racing Club Cannes.In evidenza per la squadra russa la cubana Acea Cabrera (18 punti) e la Makarova (16), per il team transalpino 18 punti della bulgara Dimitrova. Nonostante abbiamo abdicato, entusiasti i portacolori russi, anche per l’accoglienza ed il clima della riviera (sole e temperature elevate durante tutto il loro soggiorno, mentre nella loro città nevicava…).

La Sanremo Cup Memorial Dado Tessitore è stato un ottimo banco di prova per tutte le quattro squadre in vista dell’avvio dei rispettivi campionati. Squadre presentatesi al gran completo. Presenti (e premiate) cinque giocatrici reduci dall’Europeo conclusosi domenica 4 in Olanda. Due di loro, le serbe del Vicenza Popovic e Busa, avevano conquistato la medaglia di bronzo. Le altre tre: la bulgara Kitipova Petrova del Vicenza, la ceca Vanzurova e la belga Van de Vyver del Firenze.

I premi speciali individuali, per quanto fatto vedere in campo, sono andati a Raffaella Calloni (capitano del Bisonte Firenze, Targa Agostino Reggiani quale miglior giocatrice del torneo), Carmen Turlea (Firenze, top scorer della finale Trofeo Nastro Rosa Lilt e Premio Evergreen per la longevità: quasi 40enne, la rumena si appresta a disputare la 19esima stagione nella serie A italiana), Tereza Vanzurova (Firenze, miglior servizio), Beatrice Parrocchiale (Firenze, miglior libero), Ekaterina Enina (Balakovo, miglior centrale), Lora Kipitova Petrova (Vicenza, miglior palleggiatrice), Marta Drpa (Vicenza, miglior schiacciatrice). E’ stata la Calloni a consegnare, in chiusura, due palloni con la sua firma e quella delle compagne di squadra ai giovanissimi rappresentanti della famiglia Tessitore, Edoardo e Tommaso.

Alle giocatrici, oltre a coppe, targhe e trofei, anche fiori di Sanremo, oggetti DonnaOro Genetic, confezioni di specialità ed olio extravergine Fratelli Carli, prodotti di bellezza Mediterranea ed oggetti ricordo Sanremo Cup.

Tutte le giocatrici del torneo per l’occasione sono state testimonial della campagna Nastro Rosa della Lilt, promossa nell’ambito del mese della prevenzione dei tumori al seno. A tutte è stato consegnato il nastrino rosa, simbolo della campagna, ed un gadget in tema.

Numerose le autorità presenti e coinvolti nella cerimonia: Lupetta e Giuseppe Tessitore con la famiglia; l’assessore comunale allo sport Eugenio Nocita; l’assessore regionale al turismo Gianni Berrino; per la Fipav Anna Del Vigo (presidente regionale), Renzo Grippino (consigliere regionale), Franco Bocchia (presidente provinciale La Spezia), Tullio Arduino (fiduciario provinciale Imperia), Deliana Misale (consigliere nazionale Europa Donna Italia), Maria Teresa Dondi (consigliere provinciale Lilt), Angela Soldi ed i dirigenti della Nuova Lega Pallavolo Sanremo.

Oltre al folto pubblico (arrivato anche dalla vicina Costa Azzurra, dalla Toscana e da altre regioni, a conferma della valenza turistica dell’evento) presente a bordo campo, un migliaio sono stati coloro che hanno seguito la diretta streaming, realizzata a titolo sperimentale per la prima volta, con accessi anche dalla Russia, dalla Francia e dal Giappone. Una prova, dunque, molto positiva.

Durante la finale si è svolta, alla presenza del rappresentante del Comune, l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria a premi abbinata alla manifestazione. L’elenco dei 25 fortunati numeri è disponibile sul sito www.pallavolosanremo.it o può essere richiesto via e-mail a info@pallavolosanremo.it.

Per quanto riguarda le iniziative collaterali, massiccia è stata la partecipazione di allenatori di tutta la regione al corso di aggiornamento tenuto da Delio Rossetto, coach dell’OR Vicenza nella mattinata di sabato. A livello giovanile, domenica prossima, 18 ottobre, è ancora in programma il 5° Torneo dell’Amicizia Trofeo Franca Mazzucchelli, riservato alla categoria Under 14 maschile, con Cv Albenga, Vt Arma Taggia, Primavera Imperia e Nlp Sanremo. Sarà questo l’ultimo atto legato alla Sanremo Cup.

Per l’organizzazione, il bilancio finale è decisamente soddisfacente anche quest’anno: “Pur in economia, anche quest’anno siamo riusciti a portare a Sanremo quattro squadre di altissimo livello e regalare agli appassionati un bellissimo spettacolo – affermano Enrico Chiavari, Cesare Fagnani e Carlo Ferraro, rispettivamente presidente, vice presidente della Nlps e direttore dell’evento -. Abbiamo fatto del nostro meglio per offrire una degna ospitalità ad atlete di questo livello e pensiamo di esserci riusciti nel migliore dei modi. Per rendere l’idea, se anzichè di volley si fosse trattato di calcio, a Sanremo avremmo avuto Paris St. Germain, Fiorentina, Chievo Verona e Rubin Kazan. I complimenti ricevuti ci appagano e sono il miglior premio per l’impegno profuso. Proton e Cannes hanno già dato disponibilità per il prossimo anno, con l’auspicio di trovare una nuova location. Un ringraziamento forte va alla famiglia Tessitore, al Comune, alla Regione ed alla Fipav per il sostegno, ai vari enti patrocinatori e partner, al Casinò ed a tutti gli sponsor, a tutti i volontari che hanno permesso la realizzazione del torneo ed agli studenti del Liceo dello Sport che, quest’anno più che mai, si sono superati nell’assistenza organizzativa durante tutte e tre le intense giornate, con l’emozione di essere a fianco di atlete di valore internazionale. Il bello dello sport è anche questo…”.

A conclusione della cerimonia di premiazione, sono stati Cesare Fagnani e Carlo Ferraro a consegnare, anche a nome di Enrico Chiavari (non presente fisicamente a Villa Ormond a causa di un momentaneo problema di salute), il tradizionale mazzo di fiori alla dottoressa Lupetta Tessitore. E’ stato questo il momento in cui atlete, autorità e staff hanno tributato spontaneamente un caloroso ed affettuoso applauso-saluto, per una pronta guarigione, al presidente della società sportiva e del comitato organizzatore, da anni deus-ex-machina della manifestazione ed a cui si deve gran parte del lavoro che ha preceduto lo svolgimento del torneo.

La Sanremo Cup Memorial Dado Tessitore si è svolta sotto l’egida della Fipav e gode del patrocinio e del sostegno di Comune di Sanremo, Regione Liguria, Provincia di Imperia, Coni, Lilt, Associazione Europa Donna Italia e Istituto Internazionale Umanitario, inoltre della collaborazione del Liceo dello Sport Istituto Colombo di Arma di Taggia..

Riepilogo risultati

Venerdì 9: Proton Balakovo Saratov-Racing Club Cannes 3-2 (25-22, 25-22, 23-25, 22-25, 15-7), Obiettivo Risarcimento Vicenza-Il Bisonte Firenze 3-0 (25-16, 25-21, 25-20).

Sabato 10 (semifinali): Firenze-Balakovo 3-0 (25-18, 25-20, 25-17), Vicenza-Cannes 3-0 (25-23, 28-26, 25-19).

Domenica 11 (finali): Balakovo-Cannes 3-1 (20-25, 25-18, 25-20, 26-24), Firenze-Vicenza 3-2 (25-22, 18-25, 25-21, 21-25, 15-9).

Albo d’oro:

2015 IL BISONTE FIRENZE

2014 PROTON BALAKOVO (RUSSIA)

2013 IGOR GORGONZOLA NOVARA

2012 BANCA REALE YOYOGURT GIAVENO

2011 MC CARNAGHI VILLA CORTESE

2010 RACING CLUB CANNES (FRANCIA)

2009 RACING CLUB CANNES (FRANCIA)

2008 FOPPAPEDRETTI BERGAMO

2007 M. FABRO MUSZYNA (POLONIA)

2006 (UNDER 18) V. GRANDA CUNEO

2005 BIGMAT KERAKOLL CHIERI

2004 ASYSTEL NOVARA

2003 ASYSTEL NOVARA

2002 RACING CLUB CANNES (FRANCIA)

2001 RADIO 105 FOPPAPEDRETTI BG

2000 MIRABILANDIA RAVENNA

1999 TENERIFE (SPAGNA)

1998 OMNITEL MODENA

1997 ROMANELLI FIRENZE

1996 FOPPAPEDRETTI BERGAMO

1995 FOPPAPEDRETTI BERGAMO

1994 FOPPAPEDRETTI BERGAMO

1993 LATTE RUGIADA MATERA

1992 ISOLA VERDE MODENA

1991 IMET PERUGIA

1990 BIELSKO BIALA (POLONIA)

1989 LIBERTAS GENOVA

1988 AZS VARSAVIA (POLONIA)

1987 PORTOBELLO ROAD GENOVA

1986 ERG GENOVA

1985 LIGURIA GENOVA

 

 

commenta