Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controlli sul territorio da parte dell’Arma dei Carabinieri, 270 persone identificate

I controlli sono stati effettuati sia con le “gazzelle” con i colori d’Istituto dell’Arma e militari in uniforme

Più informazioni su

Imperia. Nell’ambito di un servizio coordinato disposto dal Comando Legione Carabinieri Liguria e finalizzato al controllo delle persone sottoposte agli arresti/detenzione domiciliare e alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obblighi, nonché alla prevenzione repressione dei reati in genere che, come noto nel weekend, registrano un particolare picco, specie in alcune tipologie di reati che destano grande insicurezza e allarme sociale, il Comando Provinciale di Imperia, agli ordini del Colonnello Luciano Zarbano, ha messo in campo oltre 70 uomini e 30 mezzi, nell’ambito del territorio dell’intera provincia, che hanno controllato 44 persone sottoposte al regime degli arresti/detenzione domiciliare e 28 persone sottoposte alla misura della sorveglianza speciale con obblighi. I controlli sono stati effettuati sia con le “gazzelle” con i colori d’Istituto dell’Arma e militari in uniforme che con macchine civili e Carabinieri in abiti borghesi. Eseguiti anche numerosi posti di controllo in diverse zone più sensibili nel corso dei quali sono state identificate 270 persone e controllati 177 mezzi.

Ad Imperia, in particolare i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile , nel corso di un servizio perlustrativo, hanno proceduto al controllo di un soggetto di origine albanese, già noto agli operanti, trovandolo in possesso di 12 g. di cocaina suddivisa in dosi e 4.500 euro contanti: è scattato dunque subito l’arresto per la flagranza del reato di spaccio.

I militari dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Sanremo, nell’ambito di tale servizio i Carabinieri dell’Aliquota Operativa hanno notato nel centro cittadino un pregiudicato magrebino a bordo di un motociclo che procedeva con fare sospetto e hanno deciso di fermarlo.

Tuttavia, il 28enne algerino, all’atto del controllo, prima faceva finta di fermarsi e subito dopo scagliava il motociclo contro uno dei militari operanti e si dava quindi alla fuga a piedi tra i vicoli di Sanremo. Fortunatamente i militari non sono rimasti feriti e sono riusciti comunque ad identificare il giovane e a denunciarlo per resistenza a pubblico ufficiale, guida senza patente e ricettazione, in quanto il motociclo che stava guidando (senza alcun titolo abilitativo alla guida) è risultato essere provento di furto perpetrato a Sanremo lo scorso 5 ottobre ai danni di un 43enne del posto. Il motociclo Yamaha è stato restituito al legittimo proprietario.

A Bordighera, durante la notte, sono state battute al setaccio tutte le principali arterie stradali della zona, con particolare riferimento a quelle utilizzate per recarsi nei locali notturni e discoteche. Numerosi bar e locali notturni controllati. Ancora una vola particolare attenzione è stata rivolta alla Stazione ferroviaria di Bordighera ed all’antistante Piazza.

Sei le persone cadute nella rete.

Un 19 enne, disoccupato di Camporosso (IM) è stato controllato a bordo della propria auto e trovato in possesso di un coltello a serramanico di cui non ha saputo giustificare l’uso. Denunciato per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Un 19 enne, disoccupato di Bordighera (IM) è stato fermato all’interno della Stazione Ferroviaria mentre si stava “rollando” una canna di marijuana. Dalla successiva perquisizione è saltata fuori dell’altra droga, grammi 0,50 di marijuana e grammi 1 di hashish, ed un coltello a scatto. Per il giovane denuncia in stato di libertà all’A.G. per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Un sorvegliato speciale della P.S. di Bordighera (IM), R.D., 49enne, è stato denunciato a piede libero per violazione delle prescrizioni della sorveglianza in quanto sorpreso in compagnia di altro pregiudicato.

Inoltre tre giovani sono stati sanzionati amministrativamente per l’art. 688 del c.p. (“Ubriachezza molesta”): nei pressi della discoteca KURSAAL un cittadino marocchino, 25 enne, disoccupato, residente a Sanremo (IM) in quanto al di fuori della discoteca, in stato di ubriachezza gridava e tentava di aggredire gli addetti alla sicurezza; in Piazza Eroi della Libertà, all’interno della Stazione FF.SS. un 24 enne, disoccupato di Vallecrosia (IM), in quanto, completamente ubriaco, gridava frasi scommesse, bestemmiava creando disturbo; infine, sempre nel Piazzale della Stazione un 24 enne, disoccupato di Sanremo, in quanto urlava agitandosi per il controllo dei Carabinieri.

Per tutti una sanzione di 103,00 euro che se non sarà pagata entro 60 giorni arriverà a 309 euro.

Infine sanzionati anche 4 automobilisti perché sopresi alla guida del proprio autoveicolo mentre parlavano al cellulare senza usare l’auricolare.

Per quanto riguarda Ventimiglia, tre persone sono state denunciate A.G per detenzione abusiva armi comuni da sparo, perché seguito controllo regolarità detenzione – svolto nel coordinato – risultavano detenere nr. 2 fucili da caccia ereditati dal defunto padre senza averne fatto denuncia all’autorità di P.S.(art. 38 T.U.L.P.S. e 697 C.P.);

Inoltre, due persone denunciate per guida in stato di ebbrezza. (un Italiano 41/enne ed uno Spagnolo 30/enne ai quali sono state ritirate le patenti di guida. Denunciato anche un 22/enne di Vallecrosia (IM) perché guidava una motocicletta sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita. Sempre nel corso dei controlli notturni è stato denunciato un 43/enne meccanico di Apricale (IM) perché alla guida del proprio motociclo rimaneva coinvolto in sinistro stradale risultando a seguito di controllo, positivo per assunzione sostanze stupefacenti tipo cannabis;

Non è mancato neanche un 41/enne rumeno nullafacente che, nel corso della notte, in preda ai fumi dell’alcool presso un esercizio pubblico di Ventimiglia – bar – dopo aver minacciato gli avventori si denudava completamente fino all’arrivo dei militari operanti che lo conducevano in caserma per l’identificazione. L’individuo veniva denunciato per atti contrari alla pubblica decenza (Art. 728 C.P.) e per ubriachezza molesta (Art. 688 C.P.).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.