Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Agricoltura ligure protagonista ad “Hortives-Il futuro degli ortaggi tipici in Italia”

L'obiettivo principale sarà quello di conservare il valore genetico degli ortaggi coltivati attualmente in orticoltura

Più informazioni su

Sanremo. Anche l’agricoltura ligure sarà presente alla conferenza ” Orto dai sapori antichi – Il futuro degli ortaggi tipici in Italia”, in programma il prossimo 22 ottobre nella Sala Gonfalone della Regione Lombardia a Milano.

L’Associazione culturale Filiderba di Milano  è promotrice del progetto di ricerca , concretizzato nella Banca del Germoplasma HortiVeS.
L’obiettivo principale sarà quello di conservare il valore genetico degli ortaggi coltivati attualmente in orticoltura; riscoprire antiche varietà e specie ormai scomparse o sostituite dalle nuove varietà ibride; valorizzare ortaggi antichi; riscoprire vecchi sapori tradizionali e tipicità andate perdute. Servirà anche a riscoprire e raccontare la nostra storia, grazie all’aiuto di questi antichi ortaggi, creando un archivio storico di informazioni botaniche e culturali.
La tutela della biodiversità è oggi un tema molto sentito e discusso: il patrimonio varietale delle coltivazione alimentari in Italia è vastissimo e fortemente radicato nella nostra cultura gastronomica, basti pensare che molte varietà portano termini o nomi che ricordano o ricalcano il nome della città o del territorio di provenienza. L’ortaggio è una coltivazione alimentare di pregio che conta migliaia di varietà tipiche in Italia e, in molti casi, sconosciute al mercato.  La Conferenza “Il futuro degli ortaggi tipici in Italia”, in programma il prossimo 22 ottobre a Milano , è l’evento dedicato al “debutto” di Hortives e alla presentazione ufficiale del progetto. Attraverso la discussione dei primi risultati dell’attività di ricerca, con la presentazione del catalogo dei semi conservati e del passaporto del seme, verrà presentato anche il Comitato Scientifico che, con i suoi componenti di comprovata preparazione e di fama nazionale, getterà le linee guida delle attività di ricerca di Hortives e ne guiderà i passi verso le best practice della ricerca italiana. Fanno parte del comitato , Elisa Lupotto , Manuela Masserelli, Giovanna Mazzoni, Agostino Falavigna, Marco Nigro e dalla provincia di Imperia Barbara Ruffoni del CRA-FSO , unità di ricerca per la Floricoltura e le Specie Ornamentali  di Sanremo e Marco Damele imprenditore floricolo e responsabile di R&B Agricoltura , realtà operativa impegnata a rafforzare l’idea di “ruralità” e nel contempo divulgare le conoscenze per prendere in esame con uno sguardo nuovo a tutto il sistema agro alimentare italiano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.