Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasporto dei feretri a Imperia, ora c’é libera concorrenza

Approvato dopo oltre mezzo secolo il nuovo regolamento dei servizi cimiteriali e mortuari

Imperia. C’è voluto oltre mezzo secolo, ma alla fine l’assessore ai Servizi Cimiteriali Pino De Bonis, ha messo ordine ad una situazione che doveva essere sanata perché vi erano punti in contrasto con le normative vigenti introdotte con la legge sulla libera concorrenza.

La giunta comunale di Imperia ha approvato oggi il nuovo regolamento dei servizi cimiteriali e mortuari. E tra i punti “caldi” del nuovo documento che disciplina le attività mortuarie c’è soprattutto la modalità del trasporto funebre sul territorio comunale. “Fino ad oggi – spiega l’assessore De Bonis – erano autorizzate al trasporto del feretro solamente le agenzie con sede nella nostra città. Le Agenzie di altri Comuni potevano occuparsi solo della restante parte del servizio. Per spiegare meglio il concetto il trasporto diventava un costo per l’agenzia scelta dalla famiglia committente. Con questa delibera ci mettiamo definitivamente in regola – sottolinea De Bonis – perché vengono rispettate soprattutto le normative relative alla libera concorrenza del 1990. Qualsiasi agenzia di onoranze funebri sul territorio nazionale potrà essere incaricata dalla famiglia del parente defunto a svolgere tutto il servizio, compreso il trasporto del feretro nell’ambito del nostro Comune.

Un regolamento che ha avuto un parto lungo e complesso perchè si tratta di una materia delicata, ma che alla fine ha prodotto un risultato eccellente. “E’ stata aperta un’istruttoria che ha visto impegnati più soggetti tra dirigenti e funzionari del Comune – dice a questo proposito l’assessore De Bonis – hanno lavorato al regolamento l’ex segretario Matarazzo, quindi l’attuale segretario Puglia, oltre ai dirigenti Scarella (Demografici), Croce (manutenzione cimiteri), Roggero (affari legali), il funzionario Paganini (ex responsabile della polizia mortuaria) e la posizione organizzativa Baitone (demografici) che voglio ringraziare per l’impegno profuso e per la collaborazione prestata. Oltre agli elementi squisitamente tecnici ci siamo concentrati anche sul rispetto di norme legislative che davano pochi margini di interpretazione. Prima tra tutte quella del DPR del 10 settembre ’90 che rendeva assolutamente necessario l’aggiornamento dell’originario regolamento perché davvero obsoleto. Oggi in giunta è arrivato il via libera ad una pratica che rinnova un documento che era datato 1964 per quanto riguarda i servizi cimiteriali e 2000 per i trasporti funebri, entrambi approvati dal Consiglio Comunale, troppo datati e per questo motivo andavano aggiornati”.

Lo stesso De Bonis, che da tempo sta lavorando per migliorare tutti i servizi cimiteriali, si sta adoperando, anche se al momento le casse dell’Ente non consentono l’esecuzione, alla realizzazione di una “Sala del Commiato” che dovrebbe essere ricavata all’interno di uno dei due cimiteri cittadini. “il mio obbiettivo è fare in modo che i defunti possano essere salutati con riti civili in maniera decisamente più dignitosa – dice l’assessore De Bonis – con l realizzazione di una sala del commiato dove potranno essere svolte le orazioni. Ritengo questo – conclude – un mero atto di civiltà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.