Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sabato scorso la prima presentazione nazionale del libro di Cauda “Barboni & Volontari Viaggio nelle fragilità e solidarietà sociali”

Marco Cauda, laureato in psicologia della comunicazione, da oltre 15 anni collabora nella Città di Torino con le onlus “Asili Notturni Umberto I” e “Piccolo Cosmo”.

Cervo. Sabato 12 settembre l’Associazione Culturale Ambrogio Viale, con il Patrocinio del Comune, ha organizzato nella sala di Giunone, salone principale dello splendido settecentesco Palazzo Viale di Cervo, la prima presentazione nazionale del libro di Marco Cauda “Barboni & Volontari Viaggio nelle fragilità e solidarietà sociali” edito dal gruppo editoriale Bonanno per la collana “Cultura Società e Ricerca”.

Marco Cauda, laureato in psicologia della comunicazione, da oltre 15 anni collabora nella Città di Torino con le onlus “Asili Notturni Umberto I” e “Piccolo Cosmo”.

I primi sono ente morale e operano gratuitamente a favore delle fasce della popolazione attraverso un dormitorio, una mensa, un poliambulatorio medico e un centro per la prevenzione e cura del disagio psichico. Il secondo è una delle più grandi strutture italiane di accoglienza gratuita dei malati in cura presso gli ospedali Torinesi e dei loro familiari. Si occupa inoltre di formazione presso molte onlus presenti su tutto il territorio nazionale.

L’autore, dopo aver illustrato ad un folto ed attento pubblico le finalità degli Asili Notturni e di Piccolo Cosmo, ha presentato il suo lavoro, ambientato negli Asili Notturni, diviso in tre atti corrispondenti a tre testimonianze; quella di Andrea che pensa che la vita lo abbia riposto nel cassetto delle cose inutili perché non ha il coraggio di buttarlo via, trasformando la speranza in agonia; quella di Mario che si chiede cosa possa fare per aiutare Andrea e quella di Lele che studia il modo di utilizzare competenze, disponibilità e motivazioni di Mario per creare servizi utili a soddisfare i bisogni e alimentare la speranza nelle persone come Andrea.

Il Libro analizza le testimonianze nel tentativo di delineare il volto, in chiave sociale e psicologica, delle persone che chiedono e offrono aiuto, contestualizzandole all’interno di una organizzazione di volontariato.

La lettura di alcuni brani del testo interpretati da Greta Secchi della scuola di recitazione Bek Stage di Sanremo e intervalli musicali presentati dal Maestro Francesco Ottonello ed eseguiti dalla pianista Ucraina Lyudmyla Vornik hanno accompagnato lo scrittore nella presentazione del libro.

Forte è stato l’interesse del pubblico per l’argomento trattato e nel dibattito, apertosi susseguentemente, innumerevoli sono stati gli interventi e gli atti di stima dei presenti che, solo dopo le parole di Marco Cauda, erano venuti a conoscenza della benemerita attività degli Asili Notturni e di Piccolo Cosmo.

In chiusura Il Presidente dell’Associazione Giacomo Vernazza dopo aver ringraziato l’Amministrazione Comunale di Cervo, che era presente con i Consiglieri Nicola Tassone, Mario Drappero e Walter Norzi, per il patrocinio concesso all’iniziativa e per l’attenzione che sempre pone alle manifestazioni organizzate dalla Ambrogio Viale, ha ringraziato il folto pubblico presente e tutti coloro che con i loro interventi hanno reso maggiormente interessante l’evento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.