Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, assessore Scajola: “presto un censimento su stato edilizia scolastica pubblica e piano interventi

Per quanto riguarda il censimento Scajola ha spiegato che sono i Comuni ha comunicare alla Regione i dati relativi al proprio territorio di competenza

Genova. L’assessore all’edilizia, Marco Scajola ha risposto ad un’interrogazione presentata dal Movimento 5 Stelle sulla situazione dell’edilizia scolastica in Liguria.

L’assessore ha condiviso la preoccupazione del consigliere, il quale ha spiegato che il Miur ha firmato il decreto di ripartizione del fondo di 300 milioni per la costruzione di nuovi edifici scolastici che «prevede, in realtà ,per la Liguria l’assegnazione di 10 milioni di euro» e ha spiegato che la Regione provvederà a raccogliere le manifestazioni di interesse per la costruzione di edifici scolastici innovativi che saranno inviate al ministero entro il 15 ottobre prossimo.

L’assessore ha poi puntualizzato che i 23 milioni sono stati assegnati alla Liguria attraverso mutui trentennali per un totale di circa un milione all’anno, e 110 amministrazioni hanno risposto al relativo bando emanato dalla Regione per un totale di 175 interventi e un costo di 51 milioni. «Le opere ammesse al finanziamento – ha aggiunto – riguardano interventi straordinari di manutenzione, messa in sicurezza, efficientamento energetico e la costruzione di nuovi edifici scolastici».

Per quanto riguarda il censimento Scajola ha spiegato che sono i Comuni ha comunicare alla Regione i dati relativi al proprio territorio di competenza. L’assessore ha concluso invitando alla prudenza sulla distinzione fra scuola pubblica e privata e paritaria: «Per me, in quanto assessore, le scuole, sono fatte da insegnanti e studenti e io vorrei che tutte le scuole siano messe in condizioni di sicurezza, con una attenzione alle situazioni più bisognose e di emarginazione. Noi in quanto Regione ci affidiamo al Ministero che indica a quale tipologia di scuola vanno indirizzati i fondi»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.