Quantcast

‘ndrangheta: appello “La Svolta”, pm chiede 6 anni per l’ex sindaco di Ventimiglia Scullino

Per 28 imputati richieste fino a 24 anni

Genova. Il pm della Dda Giovanni Arena ha chiesto 6 anni di reclusione per l’ex sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino e 7 anni per l’ex city manager dello stesso comune Marco Prestileo (entrambi erano stati assolti in primo grado) nell’ambito del processo d’appello “La Svolta” che, nel processo di primo grado, sentenzio’ la presenza della ‘ndrangheta in provincia di Imperia.

Oggi nell’aula bunker di palazzo di giustizia dove si svolge il processo con i detenuti collegati in
videoconferenza da diverse carceri del nord e centro Italia il pm Arena ha inoltre chiesto 24 anni per Giuseppe Marcianò  condannato in primo grado a 16 anni, 22 anni per il figlio Vincenzo (13 anni in primo grado), 23 anni per Giuseppe Gallotta (14 anni), 20 anni per Antonio Palamara (14 anni), 22 anni per Maurizio Pellegrino (16 anni), 15 anni per Roberto Pellegrino (10 anni e 6 mesi) e 12 anni per Giovanni Pellegrino (10 anni e 6 mesi).

Per gli altri imputati il pm ha chiesto pene da un massimo di 11 anni a un minimo di un anno e 10 mesi. In primo grado, a Imperia, erano stati comminati 188 anni complessivi di carcere a 27 imputati su 35. Arena aveva presentato appello contro le assoluzioni e per tutti gli imputati che avevano avuto
una condanna inferiore rispetto alle sue richieste. L’appello era stato presentato anche dai difensori degli imputati condannati.

Il processo prosegue domani.