Quantcast

Maltempo, l’assessore Stefano Mai: “Perturbazioni sono un campanello d’allarme”

Cresce la preoccupazione per vigneti e uliveti ieri colpiti dalle persistenti precipitazioni durante l'allerta 1

Imperia. “Questa perturbazione è un campanello d’allarme. Sono preoccupato perché la stagione siccitosa ha reso i terreni più fragili e la quantità d’acqua è scivolata a valle velocemente. Questo ha creato allarme tra la gente”. Lo dice l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai che per tutto il giorno, anche in qualità di ex sindaco a Zuccarello e di volontario della Protezione Civile, è rimasto in contatto con le autorità e i colleghi del Savonese.

“Quanto accaduto ieri – continua Stefano Mai – è  un campanello d’allarme che non va sottovalutato. In Liguria, e soprattutto a ponente, siamo in apprensione per le olive e l’uva. Spero che i vigneti possano essere stati risparmiati dai danni causati da questi violenti acquazzoni. Sulle olive c’è un po’ di apprensione. Ma incrociamo le dita perché avremo dei raccolti fantastici, ma per questi fenomeni  – dice ancora l’assessore Mai – dobbiamo prestare la massima attenzione perché ci possono mettere in ginocchio come purtroppo è successo anche negli anni scorsi. La Piana di Albenga ne sa qualcosa”.