Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Intervista ad Emanuela Mori, nuovo acquisto della Rari Nantes Imperia foto

Alta, bionda, 20 anni, tanta professionalità e carica sportiva, ecco le caratteristiche della nuova giocatrice genovese che ricoprirà il ruolo di centro boa

Imperia. Direttamente dal Rapallo Nuoto, dove ha militato per anni, arriva nella squadra di pallanuoto della Rari Nantes Imperia, Emanuela Mori.

Alta, bionda, 20 anni, tanta professionalità e carica sportiva, ecco le caratteristiche della nuova giocatrice genovese che ricoprirà il ruolo di centro boa.

Quando hai iniziato a giocare a pallanuoto per la prima volta?
Avevo 15 anni ed ho iniziato con il Rapallo, una squadra importante per me, con la quale sono stata campionessa d’Italia under 19 femminile.

La pallanuoto è stato il tuo primo sport in vasca?
No, prima di arrivare alla pallanuoto ho praticato il sincro per nove anni a Recco. Solo successivamente sono passata alla pallanuoto anche per onorare una tradizione di famiglia che vede in questo sport non solo mio papà, ma anche mio nonno. Se tornasi indietro rifarei lo stesso iter perché il sincro mi ha aiutato e mi sta aiutando molto anche nel mio sport attuale.

Come ti trovi nella Rari Nantes Imperia?
La squadra è giovane e altrettanto unita. Mercy, la nostra allenatrice, è molto più che qualificata e sta contribuendo all’integrazione di tutte le giocatrici, sia di quelle più giovani, che di quelle con maggiore esperienza.

Come vivi la preparazione alla prima partita del 10 ottobre?
Saremo fuori casa e sarà dura, ma anche le giocatrici contro cui ci scontreremo a Bologna sono giovani e appena salite di categoria, quindi la partita sarà tutta da giocare. Ce la metteremo tutta e ci stiamo preparando con questo obiettivo.

Come ti trovi a Imperia?
Benissimo non sono troppo lontana da casa e soprattutto non manca il mare. La città è piccola e a misura d’uomo. La mia coinquilina è Eugeniia, la nuova giocatrice russa, con cui mi trovo molto bene, anche perché in casa cucina lei!

“Siamo entusiasti di avere nella Rari Nantes Imperia una giocatrice come Emanuela. Non è stato facile ottenerla, ma alla fine siamo riusciti ad averla con noi. Le do un grande benvenuto in una squadra dove so che potrà fare e che farà molto” son le parole di Franco Brioglio, direttore sportivo della struttura.

“Emanuela è una giocatrice giovane, con un ruolo molto importante. Trovo che sia particolarmente seria nel suo lavoro e che si stia impegnando per migliorare e crescere. Sono davvero contenta che faccia parte della squadra“ sono le parole con cui l’allenatrice Mercy Stieber accoglie la Mori nella Rari Nantes Imperia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.