Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consiglio Comunale Imperia, gli interventi del Consigliere Comunale Casano

Quattro interrogazioni brevi nel “question time”

Imperia. Il Consigliere Comunale di Fratelli d’Italia Alessandro Casano interverrà oggi in Consiglio Comunale con quattro interrogazioni brevi nel “question time”.

Questi gli argomenti

– Asilo di Poggi perplessità dei residenti per lavori non precisati all’interno della struttura dell’Asilo Infantile Fondazione Fam. Saglietto. La struttura, frutto di un lascito al Comune di Imperia vincolato a precise finalità di assistenza ai bambini, è stata recentemente affittata ad una ONLUS senza alcun confronto con i residenti. Vista l’insostenibile situazione migratoria in atto, molti abitanti temono la riconversione della struttura in centro di accoglienza e chiedono chiarezza.
– Autorizzazioni al transito nelle ztl per taxi e veicoli a noleggio con conducente. Ancora una volta manca chiarezza e una linea di indirizzo precisa sulle autorizzazioni al transito nelle ztl per i taxi. Gli operatori del settore chiedono spiegazioni e lamentano un’eccessiva burocrazia.
– Frana di Montegrazie: la frana di Montegrazie anche se oggetto di alcuni lavori di stabilizzazione, è ancora un problema aperto e il paese è praticamente diviso a metà a causa della situazione di via Don Orengo. Gli abitanti riuniti in un comitato chiedono di sapere se la strada è comunale o privata ad uso pubblico, per poter stabilire una volta per tutte l’onere economico degli interventi necessari.
– Vicenda utilizzo abusivo dei bagni del porto. Si chiedono spiegazioni al Sindaco su un comportamento gravemente omissivo e dannoso per l’immagine del porto turistico e della Città da parte di go –Imperia che per mesi ha ignorato un grave problema di abuso dei bagni del porto da parte dei clienti di stabilimenti balneari, nonostante le ripetute lamentele degli utenti esasperati dalle condizioni igieniche scandalose dei servizi igienici. Non solo non è stato fatto nulla fino a quando il caso non è arrivato sui giornali ma sono state dichiarate a mezzo stampa azioni legali di diffida mai eseguite. L’interrogazione si chiude con la richiesta di dimissioni dell’Amministratore unico di go-Imperia.

Sarà inoltre relatore proponente dell’argomento all’odg sul futuro della manifestazione delle Vele d’Epoca.

Il futuro della manifestazione sembra strettamente legato al futuro di Assonautica di Imperia che rischia di trovarsi fortemente penalizzata economicamente a causa della riorganizzazione delle Camere di Commercio prevista dal Governo Renzi. Per questo motivo era stata formulata dal Presidente di Assonautica Lucio Carli la richiesta in concessione della banchina Anselmi al fine di garantire all’associazione una indipendenza economica attraverso la gestione di ormeggi e spazi dedicati in particolar modo alle imbarcazioni d’epoca e allo sviluppo di discipline sportive legate alla nautica.
“L’idea era quella di far diventare Imperia un porto di attrazione per l’ormeggio stanziale di yacht classici e non solo di mega yacht in parcheggio. Questa soluzione rappresenterebbe un passo fondamentale per garantire il futuro delle vele d’epoca di Imperia secondo gli standard di qualità e di successo cui Assonautica ci ha abituato per oltre vent’anni. Sembra invece che il Sindaco abbia in mente un disegno diverso, volendo affidare la gestione del prestigioso evento alla go-Imperia.

Ben sapendo quali sono i limiti delle società pubbliche con Consigli d’amministrazione designati più per meriti politici che per competenze, c’è il rischio concreto di veder distruggere un patrimonio più che ventennale di competenze acquisite, di contatti, di successi e di immagine per la nostra Città che Assonautica ha saputo costruire in un ambiente assolutamente particolare. Inoltre la concessione di banchina Anselmi ad Assonautica rappresenterebbe un modo per svincolare il futuro di Assonautica e delle Vele d’Epoca da quello, al momento incerto, di go –Imperia e dagli equilibri interni alla Camera di Commercio.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.