Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caccia ai furbetti della rumenta, giro di vite dei vigili urbani a Imperia

Ultimo episodio in ordine di tempo, nella notte fra lunedì e martedì scorsi, l'abbandono di due materassi accanto ai bidoni in via XXV Aprile

Imperia. La caccia è iniziata e i cosiddetti furbetti della aumenta devono fare attenzione perché chi sgarra paga e anche tanto. I vigili urbani, coordinati dal comandante Aldo Bergaminelli, hanno già effettuato diversi controlli in tutto il territorio comunale.

Nel mirino l’illecito smaltimento di materassi: una situazione che preoccupa un po’ tutti i Comuni dell’Imperiese.  Il Comune si doterà di nuovi strumenti di controllo: telecamere per scovare i furbetti dei rifiuti ingombranti.

Con le videocamere mobili sarà possibile effettuare controlli ancora più capillari in tutto il territorio comunale a caccia di coloro che, con poca educazione, smaltiscono ingombranti in aree non autorizzate. Ogni giorno fioccano decine di segnalazioni al comando così come sui social network e così si è deciso di passare all’attacco.

Spesso discariche a cielo aperto vengono individuate non solo in collina, ma anche in centro. Situazione che rappresenta anche un pericolo per il traffico, visto che il materiale viene accatastato a bordo strada. Ultimo episodio in ordine di tempo, nella notte fra lunedì e martedì scorsi, l’abbandono di due materassi accanto ai bidoni in via XXV Aprile, la strada che conduce al Tribunale e al parco commerciale della Coop/Unieuro.

“Non è possibile – lamenta Luciano Rosini, che vive in zona – vedere ogni giorno scene del genere. Il problema esiste da anni, ma negli ultimi mesi lo scarico di rifiuti ingombranti si è intensificato e sembra che niente serva da deterrente per fermare questi incivili. Quello che più fa rabbia – prosegue  – è che poco lontano sull’Argine Sinistro c’è l’area per depositare gli ingombranti. Cosa gli costerebbe portare il materiale fino a lì? Senza contare che basterebbe chiamare Teknoservice”.

Ora è iniziato un giro di vite che tutti sperano possano portare i frutti sperati. Si farà il possibile per contrastare l’abbandono non regolare dei rifiuti. “Pugno di ferro contro i rifiuti abbandonati e atti vandalici”, dice l’assessore comunale alla Polizia Municipale Pino De Bonis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.