Quantcast

A Imperia eletta “Miss Liguria”, è Giulia Gualco una diciannovenne genovese fotogallery

Per il secondo anno consecutivo la sfilata si è svolta a Borgo Marina di Porto Maurizio in una serata da incorniciare

Imperia. Un sogno lungo 466 chilometri dalla Riviera Ligure di Ponente a Jesolo per indossare quella coroncina d’oro che tanta fortuna ha portato a Clarissa Marchese, l’ultima Miss Italia e che sabato sera sarà la super ospite della “Notte di bollicine”, la Notte Bianca di Porto Maurizio.

Dalla piazzetta di Borgo Marina al lido veneto, dall’altra parte del Nord, biglietto di sola andata. Partirá ad altre ragazze giá prescelte prima della finale di Imperia.

Giulia Gualco, 19 anni, di Carasco (Genova), diplomata al  Liceo delle Scienze Umane, del segno zodiacale dei gemelli, è alta 1,75, capelli castani. Ha un paio di occhi verdi che ti fulminano. Non ha grilli per la testa: ha l’ambizione di diventare magistrato. E’ stata lei ad aver vinto la fascia di Miss Liguria che lo scorso anno era stata assegnata a Noemi Gennaro, studentessa di Sanremo.

Davanti ad un pubblico numeroso a conclusione degli eventi estivi del Civ di Borgo Marina, si è tenuto un evento che ha visto sfilare 21 ragazze più due “mascotte” provenienti da tutta la regione: studentesse, ma anche commercianti, pallavoliste, tenniste, modelle.

Tutte con l’ambizione, un giorno, di diventare famose come altre Miss Italia tanto per citarne alcune come Lucia Bosé, Silvana Pampanini, Silvana Mangano, Gina Lollobrigida, Sophia Loren, Mirca Viola, Simona Ventura, Anna Falchi, Martina Colombari, Christiane Filangieri, Anna Valle, Francesca Chillemi, Miriam Leone e molte altre.

A Borgo Marina sono state assegnate anche altre due fasce quella di Miss Cinema Liguria andata a Alessia Lupi, 19 anni, studentessa di Arma di Taggia e Miss Compagnia della Bellezza vinta da Jessica Boughalleb, 21 anni, di Loano.

Sarà invece il “PalaArrex” ad ospitare il 20 settembre la finale per l’assegnazione del titolo di “Miss Italia 2015”. La serata conclusiva del concorso sarà condotta da Simona Ventura e sarà trasmessa da La7 (produzione Magnolia).

Come per le scorse edizioni, la finale sarà preceduta da due anteprime che andranno in onda prima del 20 settembre.

Da sabato 1 a martedì 4 settembre, sempre a Jesolo, si svolgono le prefinali nazionali con tutte le vincitrici delle selezioni che si sono tenute su tutto il territorio nazionale nei mesi scorsi. Tra loro Lisney Corradin, eletta Miss Jesolo il 25 giugno 2015, e Miss Veneto, che sarà eletta nella serata di sabato 22 agosto in piazza Aurora.

Alle prefinali nazionali prenderanno parte anche le Miss Curvy più votate sul sito di Miss Italia.

Un concorso che, dal 1946 in poi, ha anche subito delle trasformazioni. Nel 1990 erano state abolite le “misure” delle ragazze (seno-vita-fianchi); nel 1994 il concorso è stato aperto alle donne sposate e alle mamme, anche in seguito allo strascico di polemiche successive alla vittoria della forlivese Mirca Viola (1987), poi squalificata perché sposata; nove anni dopo nel 1996, si è avuta l’elezione della prima Miss Italia di colore, Denny Mendez. Anche l’età di partecipare al concorso è stata via via aumentata: se infatti durante gli anni ’70 e ’80 si ebbero diverse miss minorenni (Anna Kanakis e Susanna Huckstep, le più giovani, vinsero il titolo a soli 15 anni), a partire dagli anni ’90 la presenza di ragazze adolescenti produsse diverse proteste da parte di movimenti e esponenti politici, tra cui una forte presa di posizione di alcuni esponenti della Lega Nord nel settembre 1994 (allora partito di maggioranza del Governo Berlusconi I), che dopo la messa in onda della finale del concorso, proposero un disegno di legge per vietare alle minorenni la partecipazione ai concorsi di bellezza, causando una decisa replica di Mirigliani in difesa della manifestazione.

Dall’edizione 2002 il regolamento venne comunque modificato, permettendo l’accesso al concorso solo alle ragazze che sarebbero state maggiorenni per la data della finale.