I fatti nel 2012

Ventimiglia, invalido civile rapinato e picchiato: due condanne a 8 mesi

Sceni era assistito dall'avvocato Luca Ritzu, Gagliardi da Ersilia Ferrante

Salvatore Sceni e Agostino Gagliardi

Imperia. Il collegio del Tribunale ha oggi condannato a 8 mesi di reclusione (in Primo Grado) ciascuno Agostino Gagliardi e Salvatore Sceni, pregiudicati ventimigliesi, arrestati dai carabinieri nel settembre del 2012 con le accuse di rapina aggravata e lesioni personali.

LA VICENDA

I fatti risalgono al 30 luglio 2012, quando all’interno dei giardini comunali di Ventimiglia avrebbero aggredito un loro conoscente di quarant’anni, invalido civile, riuscendo a sottrargli un orologio del valore di 500 euro, che portava al polso. Il malcapitato, portato al pronto soccorso di Bordighera, riportò ferite guaribili in dieci giorni. I militari così intervenuti riuscirono a identificare i due presunti colpevoli che in un primo tempo cercarono di sminuire l’accaduto parlando di una semplice schermaglia tra persone alticce che avevano abusato con l’alcool. Solo in un seguito, intrecciando diversi elementi raccolti, i carabinieri ricostruirono l’esatta dinamica recuperando il maltolto. La stessa parte offesa disse di essere ubriaco quando si verificò l’accaduto.

Sceni era assistito dall’avvocato Luca Ritzu, Gagliardi da Ersilia Ferrante. Il Pm era Anna Politi, mentre il collegio giudicante da Edoardo Bracco (presidente) e Luppi e Bonsignorio “a latere”.

commenta