Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tragedia alle Vele, il consiglio comunale devolve gettone alla Fondazione Salvagno

Imperia. Un appello di Assonautica rivolto ai consiglieri e all’amministrazione di devolvere il gettone di presenza dell’ultimo consiglio comunale di Imperia alla Fondazione di Sergio Salvagno, l’agronomo rimasto gravemente ferito ad un occhio durante le Vele d’Epoca lo scorso anno.

Lo ha fatto Assonautica che segue costantemente lo stato di salute di Sergio Salvagno attraverso i suoi familiari. A leggere la comunicazione, in apertura di consiglio, era stato il presidente Diego Parodi. “Sta al buon cuore di ognuno di noi aderire o meno a questa iniziativa”.

Il 12 settembre 2014 ore 22.35 un razzo parte dalla prua di una barca durante “Lo sbarco dei Pirati” alle Vele D’epoca di Imperia, pochi istanti dopo Sergio Salvagno, lì a fare festa, riceve un razzo in pieno volto e si risveglia 30 giorni dopo in un letto di ospedale a Santa Corona.

“Un pensiero folle, una mano che spara, un razzo che vola e la vita di un essere umano che cambia per sempre. E’ una tragedia che poteva capitare a chiunque di noi, che quella sera era lì a festeggiare con i figli a Borgo Marina. La cosa incredibile è vedere, nello stesso tempo, colui, che in quell’attimo ha avuto il folle pensiero, non provare a comunicare con la famiglia della vittima per avere notizie e cercare così, in qualche modo, di riscattare quel suo folle gesto – dice Lucio Carli presidente di Assonautica – Noi di Assonautica siamo restati vicino alla famiglia, a dicembre abbiamo deciso di istituire il Fondo Amici di Sergio per dare un aiuto tangibile sia per le sue cure, sia per le necessità di sua figlia Anita. Questo ha voluto essere un gesto di solidarietà verso tutti coloro la cui vita è cambiata per sempre per uno stupido gesto di incoscienza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.