Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti e Amaie Energia: la minoranza chiede un consiglio comunale monotematico

Consideriamo poi gravissimo, che tale decisione sia stata presa dal Dirigente del settore senza alcun indirizzo politico da parte dell'amministrazione

Più informazioni su

Sanremo. Giovedì 2 luglio scorso si è svolta presso il Comune di Sanremo la Conferenza dei Capigruppo. La Minoranza Consiliare ha partecipato alla riunione nella quale l’assessore all’ambiente Nocita ha informato i Consiglieri del “prolungamento” del contratto di servizio di raccolta dei rifiuti urbani per altri 12 mesi (7+5) alla stessa ditta che svolgeva già tale servizio. Riteniamo in primo luogo estremamente scorretto il fatto che i consiglieri di minoranza, come purtroppo sistematicamente avviene, non siano stati informati sull’evoluzione della pratica e che abbiano appreso la notizia dai media alcuni giorni prima dell’incontro.

Consideriamo poi gravissimo, che tale decisione sia stata presa dal Dirigente del settore senza alcun indirizzo politico da parte dell’amministrazione, come ci è stato riferito, quando, al contrario, il Consiglio comunale si è recentemente espresso in un atto di indirizzo per l’affidamento del servizio di gestione dei rifiuti urbani alla società pubblica “Amaie energia”.

Non abbiamo più notizie sulle caratteristiche tecniche e sul crono-programma previsto per la realizzazione dell’impianto provinciale per il trattamento dei rifiuti in località Colli e non sappiamo la posizione che il Comune di Sanremo vorrà tenere a questo riguardo. E poiché, se il progetto della Provincia dovesse essere approvato, i cittadini imperiesi dovranno accollarsi il costo di circa 72 milioni di euro, crediamo doveroso che l’amministrazione, prima di assumere a nome della cittadinanza tale onere di spesa, ne dibatta pubblicamente in un consiglio comunale e non nel chiuso delle stanze del Palazzo.

Parimenti, non si ha alcuna informazione esplicita riguardo l’attuale modalità di smaltimento del residuo indifferenziato fuori provincia e dei relativi costi: non sappiamo chi effettua il servizio, quanto ci costa, dove viene portato e non ci è dato di sapere se e come l’amministrazione si stia muovendo per cercare offerte e possibilità alternative a prezzi inferiori a quelle proposte dalla Provincia.

Non sappiamo più nulla del “Lotto 6: i cittadini devono poter sapere a che punto sia l’iter di realizzazione di questa opera. Il Lotto 6 è ancora sotto sequestro? Per quanto tempo lo sarà ancora? Il progetto per la sua realizzazione è ancora “in campo”, o si stanno cercando soluzioni alternative? Ognuna di queste scelte, non solo comporta un enorme esborso finanziario per i cittadini, ma ne condizionerà anche il futuro stile di vita e la salute. La cittadinanza ha dunque non solo il diritto di essere adeguatamente informata in merito, ma anche che le scelte di importanza strategica per la città vengano dibattute, discusse e approvate apertamente in Consiglio comunale.

Per questi motivi tutti i consiglieri comunali di minoranza, sono stati concordi nel chiedere al Presidente del Consiglio comunale, di convocare un Consiglio comunale monotematico sul tema dei rifiuti, che tratti in particolare i seguenti oggetti:
– situazione attuale e prospettive future relative alla raccolta dei rifiuti urbani a Sanremo;
– situazione attuale e prospettive future relative allo smaltimento della frazione indifferenziata dei rifiuti;
– la posizione che il Comune di Sanremo intende assumere nel contesto provinciale relativamente alla realizzazione dell’impianto di Colli;
-le problematiche relative al passaggio dei dipendenti dalla Ditta Aimeri a “Amaie energia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.