Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, totogiunta: lunedì la squadra, resta il nodo FdI che decide nel week end

Stefano Mai avrà anche la delega al ciclo dei rifiuti, mentre a Giampedrone toccherà anche la Protezione civile

Più informazioni su

Liguria. Manca ancora un nome nella squadra del presidente Giovanni Toti: il nodo da sciogliere è quello dell’assessore di Fratelli d’Italia che sta provocando malumori all’interno del partito. Diversamente da quanto emerso finora sono improvvisamente scese le quotazioni di Carlo Fidanza, perché il partito ligure sembrerebbe preferire l’imperiese Gianni Berrino (eletto nel listino di Giovanni Toti) e anche i due principali partiti di maggioranza preferirebbero un assessore del territorio piuttosto che un ‘paracadutato’ dal partito nazionale. Che le quotazioni dell’ex assessore del comune di Sanremo Berrino siano oggi più alte di quelle di Fidanza lo direbbe anche il fatto che quest’ultimo, fra i fondatori di FdI e membro dell’esecutivo nazionale, non è andato al meeting di Bocca di Magra dello scorso week end, mentre c’era invece Berrino.

Oggi Giorgia Meloni (principale sponsor di Fidanza), esautorando di fatto il coordinatore Simone Torello, ha tentato di correre ai ripari ed è riuscita a stoppare in extremis la riunione del coordinamento regionale che avrebbe sancito di fatto l’assessorato a Berrino. Ora il partito prova a prendere tempo, e un nuovo coordinamento è stato fissato nel week end alla presenza di Ignazio La Russa.

Così il presidente Toti, che per il resto la sua squadra l’avrebbe potuta annunciare già oggi, ha deciso di far slittare l’ufficialità dei nuovi assessori a lunedì (“Sono a Roma fino a venerdì – spiega il presidente – poi facciamo passare il week e lunedì siamo pronti”).

 

Al nuovo governatore, in effetti, interessa di fatto solo una salda tenuta della sua stretta maggioranza. Come dire, se il partito potrà assicurare che Berrino si accontenterà senza storie di un posto in consiglio nessuna pregiudiziale verrà posta verso Fidanza. Se non sarà così allora la nuova giunta avrà un terzo assessore imperiese oltre al forzista Marco Scajola e alla leghista Sonia Viale.

Una via d’uscita secondo alcuni potrebbe essere puntare su un terzo nome, come quello di Gianni Plinio o soprattutto di Stefano Balleari, uno degli artefici insieme a Matteo Rosso del seggio che FdI si è conquistato alle urne. In entrambi i casi si tratterebbe di un assessore esterno e per di più genovese, ma fonti interne al partito fanno trapelare che i giochi restano ad oggi a due e per Balleari più facile si profili un ruolo nello staff del nuovo assessore.

Per il resto la squadra è più che fatta con tre assessori della Lega Nord e tre di Forza Italia, rispettivamente Sonia Viale, Edoardo Rixi e Stefano Mai per il Carroccio e Giacomo Giampedrone, Ilaria Cavo e Marco Scajola per FI. Ancora qualche aggiustamento nei prossimi giorni potrebbe invece essere fatto sulle deleghe. Alla vicepresidente della giunta Sonia Viale andranno sanità, immigrazione e sicurezza. Edoardo Rixi è pronto a prendere i porti, lo sviluppo economico e il turismo.

A Giacomo Giampedrone dovrebbero essere affidati Lavoro, Welfare ma anche la Protezione civile (lo statuto infatti impedirebbe che la delega rimanga al presidente Giovanni Toti, che ha scelto quindi il suo uomo di fiducia) mentre Ilaria Cavo si occuperà di tutto ciò che riguarda la comunicazione e probabilmente anche le pari opportunità. Stefano Mai prenderà Caccia, ambiente e ciclo dei rifiuti. A Fdi a questo punto toccherebbero i trasporti e le infrastrutture.

Tra gli assessori quelli della Lega resteranno anche consiglieri, mentre è praticamente certo che Cavo e Giampedrone – che fanno parte di fatto dello staff del presidente Toti – lasceranno il posto a due nuovi consiglieri: si tratta del leghista Franco Senarega e dalle forzista e attuale capigruppo a Tursi Lilli Lauro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.