Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, parte l’era Toti: Bruzzone presidente del consiglio, Rossetti vice foto

Il M5S aveva chiesto la presidenza del consiglio, ma Alice Salvatore si è fermata a 6 voti

Più informazioni su

Genova. Con l’insediamento del Consiglio regionale si è aperta ufficialmente la decima legislatura. La seduta di oggi, presieduta dal consigliere più anziano, Giovanni Barbagallo (classe 1953), affiancato dai due consiglieri più giovani: Alice Salvatore e Luca Garibaldi (entrambi classe 1982), ha decretato l’elezione dell’Ufficio di Presidenza. Il leghista Francesco Bruzzone (16 voti) è il nuovo presidente, mentre Pippo Rossetti (9 voti), Pd, il vice. Il M5S aveva chiesto la presidenza del consiglio, ma Alice Salvatore si è fermata a soli 6 voti.

Inoltre sono stati nominati i componenti della giunta delle elezioni, che sono Luca Garibaldi (Pd), Andrea Melis (M5S), Alessandro Puggioni (Lega Nord), Rosso (Fratelli d’Italia). L’organismo dovrà verificare i requisiti dei consiglieri regionali e la compatibilità degli incarichi e i risultati dell’accertamento dovranno essere comunicati al consiglio entro un mese.

Il primo atto del nuovo consiglio ha riguardato l’opzione del consigliere Francesco Bruzzone il quale, eletto sia nella circoscrizione di Genova che in quella di Savona, ha optato per il seggio attribuito alla circoscrizione di Savona. Gli è quindi subentrato nel seggio di Genova il candidato che nella sua lista risulta il primo dei non eletti: Alessandro Puggioni.

Infine il giuramento del nuovo governatore della Liguria, Giovanni Toti, che in una successiva seduta presenterà al consiglio il proprio programma e comunicherà i nomi degli Assessori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.