Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Protezione Civile, Liguria stringe collaborazione con il Dipartimento Nazionale

Il provvedimento dell’assessore Giampedrone nella prima riunione della Giunta

Genova. Approvato dalla Regione Liguria un provvedimento che definisce una serie di azioni di supporto da condividere con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile per la riorganizzazione del settore regionale e per la gestione dei rischi in emergenza.

Il provvedimento è stato nella prima riunione della Giunta del presidente Giovanni Toti.

L’assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone ha ricevuto dalla giunta il mandato di definire programmi protocolli operativi e un accordo mirato all’approfondimento di temi specifici prioritari con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.

“Tenuto conto che il modello regionale di allertamento sarà, prima dell’autunno, adeguato a quello nazionale, che prevede l’entrata in vigore dei cosiddetti “codici colore” (giallo, arancione e rosso), sarà necessario, dopo aver definitivamente approvato le nuove procedura operative relative all’allertamento ed alla gestione del rischio meteo idrogeologico e idraulico per la Regione Liguria e le “Linee guida per la pianificazione provinciale e comunale di emergenza, potenziare la struttura regionale, riorganizzare il volontariato, diffondere la cultura dell’autoprotezione,” spiega l’assessore alla Protezione Civile della regione Liguria Giacomo Giampedrone.

“In questa fase – ha aggiunto l’assessore – la Regione Liguria ha ritenuto fondamentale poter contare sulla collaborazione con il Dipartimento Nazionale che Giampedrone visiterà ufficialmente con il presidente Giovanni Toti nelle prossime settimane.

Fra le tematiche che saranno oggetto di protocolli operativi l’affinamento delle nuove procedure di allertamento comprendente anche i temporali, la pianificazione del post-emergenza, i percorsi formativi settoriali per dipendenti e volontari, la definizione dei piani di comunicazione per la culturale dell’autotutela su tutto il territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.