Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Martedì al cimitero di Valle Armea l’addio a Gabriele Sabattini fotogallery

si era appena diplomato ai geometri e avrebbe dovuto partecipare alle selezioni per entrare alla facoltà di Ingegneria e proseguire gli studi

Sanremo. Ci saranno tanti giovani, soprattutto amici di Gabriele Sabattini, il diciannovenne di Ceriana morto in un incidente, al funerale fissato per martedì alle 10,30 al cimitero di Valle Armea. All’ospedale Borea di Sanremo, nel frattempo, è stata allestita la camera ardente.
Gabriele si era appena diplomato ai geometri e avrebbe dovuto partecipare alle selezioni per entrare alla facoltà di Ingegneria e proseguire gli studi.

Incredulità, rabbia e sgomento tra i familiari e i compagni per una vita spezzata in una sera d’estate a 19 anni. Gabriele Sabattini è stato travolto e ucciso da un’auto guidata da un romeno di 37 anni, residente ad Albenga. Non guidava sotto l’effetto di droga o alcol, quello è stato stabilito dai successivi accertamenti, ma guidava come un razzo l’altra sera sull’Aurelia a Sanremo.

Gabriele Sabattini, residente a Ceriana, viaggiava in scooter. Stava andando a casa della fidanzata, a Sanremo. L’impatto con la Bmw dello straniero che l’ha travolto, tamponato ad alta velocità è avvenuto in corso Mazzini, all’altezza de La Brezza. Sbalzato dalla sella, Gabriele ha letteralmente sfondato il parabrezza della vettura quindi è piombato sull’asfalto morendo sul colpo.

I soccorritori non hanno potuto fare nulla era già morto quando l’automedica e l’ambulanza hanno raggiunto la zona dell’incidente insieme alle pattuglie della polizia stradale di Sanremo e Imperia. Dimitru C., regolare in Italia, incensurato, residente ad Albenga, è stato indagato per omicidio colposo dalla Procura della Repubblica di Imperia che ha già ricevuto la segnalazione della polizia stradale. A bordo con lui c’erano due ragazze, anche loro dell’Est europeo. Gli accertamenti da parte della polstrada coordinata dal comandante Gianfranco Crocco non sono ancora conclusi. Tra l’altro si dice anche che sull’auto vi fosse anche una terza ragazza che si sarebbe allontanata dopo l’impatto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.