Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le “Vele” restano a Imperia, congelate le dimissioni di Lucio Carli da Assonautica

Entro pochi giorni arriveranno anche le risposte attese e le soluzioni individuate per garantire la prosecuzione del raduno delle signore del mare

Imperia. “Le Vele d’Epoca resteranno a Imperia”. La conferma arriva dal sindaco Carlo Capacci e dal presidente della Camera di Commercio Franco Amadeo. Al momento quindi le dimissioni del presidente di Assonautica Lucio Carli restano “congelate”.

Un passo indietro. Vista la riforma Renzi con Dl 24 giugno 2014 n° 90 e in base al DDL per la riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche che vedrà la creazione della nuova Camera “Riviere di Liguria” che accorperà Imperia, Savona e La Spezia, considerato che queste ultime hanno due Assonautiche che gestiscono 250 e 600 posti barca, l’Associazione non avendo alcun approdo da amministrare, atto a garantire entrate certe per sviluppare progetti di nautica, ad oggi dovrebbe assicurare almeno il futuro dell’evento Vele d’epoca.

Dopo la riunione del 3 giugno scorso presso il Comune di Imperia alla presenza del sindaco, del presidente della Camera di Commercio, del Presidente della Provincia e del Comandante della Capitaneria di Porto, si è tenuto un nuovo incontro due giorni fa in Comune per dare seguito alle precedenti intenzioni. Riunione voluta fortemente dal Presidente Carli, atta a stipulare un accordo tra Comune e Camera di Commercio per salvaguardare la sede dell’evento che deve e dovrà rimanere la città di Imperia.

“Oggi più che mai la grande concorrenza e il desiderio già espresso da altre città della nostra Provincia e di altre della nostra regione, di voler entrare in un circuito di vele d’epoca e, nella fattispecie, tentare di subentrare a Imperia, deve far concentrare l’attenzione da parte delle amministrazioni pubbliche per evitare di perdere l’evento”, spiegano all’Assonautica.

Ed ecco che sia il sindaco Capacci che il presidente Amadeo si dicono ben convinti della necessità di mantenere l’evento a Imperia. Entro pochi giorni, sentite le rispettive giunte, faranno avere le risposte attese e le soluzioni individuate.

Le dimissioni del Presidente Carli e del Direttore sono quindi “congelate” fino alla stipula dell’accordo, in completa armonia tra le parti coinvolte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.