Quantcast

Il romeno che ha falciato Gabriele non era ubriaco, denunciato per omicidio colposo foto

Aggiornamento delle 13 

Gli esami dei test tossicologici hanno dato esito negativo. A causare l’incidente con ogni probabilità è stata la forte velocità.

Sanremo. E’ stato denunciato per omicidio colposo D.M.C., 37 anni, romeno, residente ad Albenga, che ieri sera al volante della sua Bmw 320 berlina ha falciato Gabriele Sabattini, 19 anni, di Ceriana, in sella al suo scooter 125 Ssangyong, morto sul colpo mentre stava raggiungendo la casa della fidanzatina.

La segnalazione è stata inoltrata al sostituto procuratore della Repubblica di Imperia Paola Marrali. Già sequestrati i due mezzi.

Sottoposto all’alcoltest, poco dopo l’incidente, lo straniero è risultato non essere ubriaco, ma ora si attendono i risultati degli esami tossicologici che la polizia stradale di Sanremo e Imperia, coordinata dal comandante e vicequestore aggiunto Gianfranco Crocco, ha richiesto ai medici dell’ospedale  Borea di Sanremo.

Gli stessi agenti ora stanno cercando di raccogliere gli ultimi dettagli dell’incidente mortale, il secondo in meno di una settimana sulle strade del Sanremese. Una cosa è certa: la Bmw guidata dal romeno, a bordo della quale c’erano anche due donne, viaggiava a forte velocità. L’auto, dopo aver falciato il ragazzo, ha proseguito la corsa per poi schiantarsi ai margini della carreggiata.

Un boato fortissimo che ha udito anche la ragazza di Gabriele Sabattini corsa in strada per capire che cosa fosse accaduto. Ed è arrivata anche la madre del giovane deceduto. Lacrime e disperazione per una vita spezzata in una notte d’estate. Gabriele “Septung” Sabattini abitava con i familiari a Ceriana, lo stesso paese dove nella notte tra sabato e domenica scorsa aveva perso la vita la sedicenne Denise Cutuli.

Tanti e troppi incidenti dall’inizio d’estate tanto che ora la polizia stradale ha deciso di rafforzare ulteriormente i controlli in tutta la provincia, da Cervo a Ventimiglia.