Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza affronta la situazione della città di Sanremo

Il Sindaco ha inoltre rilanciato la proposta per un presidio fisso nella Pigna, opzione sulla quale i vertici delle Forze dell’Ordine si sono riservati la possibilità di studiarne la fattibilità

Sanremo. Si è tenuto questa mattina in Prefettura il “Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica” avente per oggetto la situazione della città di Sanremo.

Hanno partecipato il Prefetto, il Sindaco Alberto Biancheri, il Presidente del Consiglio comunale Alessandro Il Grande e i vertici di tutte le Forze dell’Ordine.

E’ stata l’occasione per un confronto tra le parti e per fare il punto della situazione.

Dalle Forze dell’Ordine è arrivata l’informativa che, benché si stia soffrendo una diminuzione degli organici come in tutto il resto del Paese, i reati nella provincia di Imperia sono in diminuzione. Tuttavia, a fronte di episodi di microcriminalità verificatisi recentemente in città e, più in generale, di una diffusa percezione di insicurezza, il Sindaco e il Presidente del Consiglio hanno voluto portare all’attenzione dei componenti del Comitato alcune proposte, al fine di perseguire un miglioramento del quadro generale.

Spiega il Sindaco: “Comprendiamo benissimo le difficoltà di organico delle Forze dell’Ordine acuite, tra l’altro, dall’emergenza migranti di Ventimiglia su cui sono state spostate molte unità. Proprio per questo voglio rinnovare loro i ringraziamenti per il quotidiano, difficile lavoro che viene svolto. Ma abbiamo voluto approfittare di questo incontro per farci latori della voce di disagio di tanti cittadini che invocano una maggiore sicurezza”.

Al centro del vertice, dunque, alcune precise richieste del Sindaco e del Presidente del Consiglio, a cominciare dall’organico delle Forze dell’Ordine perché, come ha sottolineato Il Grande ,“per una città turistica come Sanremo che nei mesi estivi passa da 55000 persone a 85000, è necessario un rafforzamento”.

E proprio su questo punto Biancheri e Il Grande hanno chiesto con forza un potenziamento dell’organico delle Forze dell’Ordine durante l’estate, sottolineando la necessità che tali rinforzi siano dislocati nelle zone più a rischio, dove da tempo occorrono maggiori controlli. E dal vertice sembra sia emerso che si possa riuscire a far fronte a questa necessità.

Affrontando il tema delle zone più a rischio microcriminalità, il Sindaco ha inoltre rilanciato la proposta per un presidio fisso nella Pigna, opzione sulla quale i vertici delle Forze dell’Ordine si sono riservati la possibilità di studiarne la fattibilità.

Un’occasione di un nuovo incontro ci sarà peraltro già nei prossimi giorni, quando il Comitato si riunirà per parlare di videosorveglianza: l’intenzione di tutti è, infatti, dare una forte accelerata al progetto che porterà ad un significativo incremento delle telecamere nella Città dei Fiori, con impianti sofisticati che saranno poi sotto il controllo congiunto delle Forze di Polizia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.