Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grande festa alla Marina di San Giuseppe a Ventimiglia

Appuntamento al prossimo anno

Più informazioni su

Ventimiglia. Due belle serate organizzate dal Sestiere Marina hanno riportato la Marina San Giuseppe di Ventimiglia alle atmosfere degli anni 80, quando il sestiere, in collaborazione con i Marinai d’Italia dava vita, al proprio festino. E’ stato riproposto lo stesso spirito ed è stato molto apprezzato, molti abitanti di via Colombo si sono uniti alla festa dando una mano concreta all’organizzazione così come alcuni tra i ristoranti del borgo marinaro. Un’ottima affluenza di pubblico ha ripagato il Sestiere Marina degli sforzi fatti. Ventimigliesi e non solo hanno partecipato gustando ottimi piatti sotto una via Colombo addobbata a festa con catene luminose che hanno reso l’atmosfera calda e accogliente. Si è poi ballato sotto Porta Marina in una piazzetta assai suggestiva.

Un emozionato presidente ha salutato e ringraziato i partecipanti:
“Voglio dedicare questa ultima canzone a tutti voi che avete scelto noi per passare due sere qui alla Marina San Giuseppe. Una dedica speciale a mia moglie che, magari non partecipa molto alle attività del sestiere, ma condivide con me i problemi, le ansie e si fa “rubare” molto tempo…questo è il suo contributo più grande alla Marina. Grazie a tutti i ragazzi del Sestiere che si sono fatti in quattro per realizzare queste serate: Simone, Laura, Gianni, Adriano, Stefania, Morena, Giorgio&Mattia, Simona, Anna, Tiziana, Claudio che mi ha anche affiancato nella parte burocratica dandomi un grosso aiuto. Grazie a Tonino, che in nome di un senso di appartenenza al Sestiere
Marina e al borgo di Marina San Giuseppe ha fatto un lavoro super.

Grazie a tutti gli abitanti di Via Colombo che ci hanno ospitato, supportato e aiutato: Giovanni, Ornella, Franca, il grande Bruno Pignatta che ha fatto un lavoro straordinario. Grazie anche a mio padre, Pelo Rosso, che quando si tratta di dare una mano in nome della Marina non si tira mai indietro.

Vedere i sorrisi di Nino Babalalla, di Rosa e sentire i complimenti di chi Marina san Giuseppe la vive ci ha alleggerito la fatica e illuminato il cuore.
Grazie a tutti quelli che ci hanno dato una mano: Cose da Pesca, Serramenti Lauro, Stella Marina, Modesti, Farmapoint dott. Pallanca. Grazie a chi ci ha accompagnato in questa avventura e ha servito ottimi pasti: Coop. Mare di Albenga, Pasta e Basta, Pizzeria Vesuvio, Bar l’Oblò, L’Antico Forno, Bagni San Giuseppe e Osteria di Porta Marina. Grazie al Comune di Ventimiglia, Ufficio Manifestazioni, Ufficio Commercio, Ufficio Tecnico e ai Vigili per la loro disponibilità e cortesia. Grazie al mitico Paganelli per averci fornito del materiale tecnico. Grazie a Michele per la musica e non solo.

Questa canzone che voglio dedicarvi è una canzone di Zucchero, una canzone sempre introdotta nei suoi concerti da una frase di Marvin Gaye che vi voglio dire. E’ una frase che invita ad essere cittadini del mondo, un invito condiviso, ovviamente, ma che in questa occasione per me si carica anche di un altro significato. Cresciuto alla Marina San Giuseppe mi sono poi trasferito, ma potrò andare a vivere anche in altri continenti, ma questa, la Marina San Giuseppe, sarà sempre casa mia. La canzone di Zucchero è “Hai Scelto Me” e la frase di Marvin Gaye dice “Ovunque lascio il mio cappello, quella è casa mia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.