Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Formula 1, Nizza tributa l’ultimo saluto a Jules Bianchi

Nell'omelia il sacerdote ha sottolineato che "la morte di Jules e' profondamente ingiusta, pero' ha reso il suo sogno una realta', e Jules era felice"

Più informazioni su

Nizza. C’erano tanti volti noti della Formula 1 questa mattina a Nizza per dare l’ultimo saluto a Jules Bianchi, lo sfortunato pilota francese morto nove mesi dopo il terribile incidente durante il Gp del Giappone dello scorso anno.

I funerali si sono svolti nella cattedrale di Santa Riparata alla presenza di tantissimi amici e colleghi del francese da quelli dei tempi in cui correva sui kart fino a quelli del circus della Formula 1, dal ferrarista Vettel ad Hamilton, da Rosberg a Grosjean (che in un tweet, alla fine della cerimonia funebre, ha salutato l’amico Bianchi con un “ciao Jules, ti vogliamo bene”), da Massa a Maldonado e Gutierrez, oltre a tutto lo staff della Manor-Marussia, il team con il quale i francese gareggiava. Presente anche il team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene (Bianchi faceva parte dell’Academy di Maranello), oltre ad Alain Prost e Jean Alesi e al presidente della Fia, Jean Todt, che, proprio ieri, ha annunciato il ritiro nel numero 17, quello con cui Bianchi ha disputato 15 gran premi nel Mondiale del 2014.

Nell’omelia il sacerdote ha sottolineato che “la morte di Jules e’ profondamente ingiusta, pero’ ha reso il suo sogno una realta’, e Jules era felice”, mentre in chiesa risuonavano le note di ‘Hotel California’ degli Eagles, la canzone preferita del pilota francese, Al termine del funerale, amici e colleghi del circus hanno formato un cerchio attorno al feretro per l’ultimo saluto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.