Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controesodo da bollino rosso sull’A10 con 18 chilometri di coda

E non sono serviti i consigli delle "partenze intelligenti", visto che le code rimarranno fino a sera inoltrata

San Bartolomeo al Mare. Un altro controesodo da bollino rosso sull’Autofiori. Il secondo fine settimana di luglio sarà da archiviare come uno dei più trafficati dell’inizio dell’estate anche se non ha raggiunto livelli record.

Oggi pomeriggio tra i caselli di Finale Ligure e Savona si sono registrati qualcosa come 18 chilometri di coda: auto, camper, roulotte, pullman e moto che nel pomeriggio si sono messi in marcia per rientrare dalle cittadine costiere verso il Piemonte e la Lombardia.

“Calda”, ma non critica la situazione attorno alla barriera di Zinola con l’allacciamento per l’A6 in direzione Torino. La polizia stradale, come succede dall’inizio dell’estate, ha presidiato anche gli autogrill per ragioni di sicurezza ai turisti “mordi e fuggi” del weekend. Alcuni automobilisti hanno deciso invece di percorrere la statale 28 per Ceva e Mondovì passando dal Colle di Nava in alternativa alle due direttrici autostradali.

E non sono serviti i consigli delle “partenze intelligenti”, visto che le code rimarranno fino a sera inoltrata. Come se non bastasse, poi, i lavori sulle linee ferroviarie tra Piemonte e Liguria hanno ridotto drasticamente l’offerta di treni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.