Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consiglio comunale a Taggia: la minoranza lascia l’aula. “Gesto eclatante? Valuteranno i lettori”

"Auspichiamo che possa servire a spronare l’amministrazione ad avere maggior rispetto delle regole democratiche che sono alla base del funzionamento del Consiglio comunale."

Taggia. Intervento della minoranza dopo il consiglio comunale tenutosi nella serata di ieri.

Dopo aver approvato la pratica Rt, i consiglieri Piero Arieta, Mauro Albanese, Massimo Alberghi, Lucio Cava, Mario Conio, hanno abbandonato la sala consiliare.

Ecco le motivazioni di quello che è stato definito dalla maggioranza un “gesto eclatante”.

“Gesto eclatante?
Saranno i lettori a valutarlo, tuttavia auspichiamo che possa servire a spronare l’amministrazione ad avere maggior rispetto delle regole democratiche che sono alla base del funzionamento del Consiglio comunale.

Ma veniamo ai fatti ed ai temi all’odg del Consiglio:
• “regolamento per l’uso e la gestione dei parcheggi comunali a pagamento”: Tale pratica è stata inviata alla nostra conoscenza l’8 luglio per essere discussa nel Consiglio di ieri del 14 luglio; la Commissione Consiliare atta a discuterla è stata fissata il giorno precedente. E’ a nostro parere atto di maleducazione istituzionale sottoporre ai Consiglieri di opposizione una pratica in Commissione impedendo di fatto la possibilità di incidere sulla delibera stessa; ancor più grave e maleducato, è avere appreso dai giornali, senza che in Commissione se ne fosse fatto il minimo cenno, che tale Regolamento era propedeutico alla volontà di esternalizzare il servizio di riscossione delle multe. In effetti, avranno pensato in maggioranza, 20 vigili urbani in servizio (di recente sono state effettuate nuove assunzioni ..) sono veramente pochini e sono pesantemente oberati di lavoro. Perchè non togliere loro il compito di controllare il rispetto del pagamento dei parcheggi blu? Meglio affidarle ad una società terza che incasserà il proprio compenso sulla base delle multe erogate. Lasciamo ai lettori immaginare le inevitabili conseguenze.

• “regolamento per l’acquisizione in economia di beni, servizi e lavori”: La maggioranza, bontà loro, non ha compreso le ragioni della nostra scelta ma siamo disponibili a rispiegarle; la nostra volontà di non votare un regolamento che ci è stato imposto deriva da un atteggiamento di prudenza che ci saremmo attesi anche dal nostro Sindaco e dalla sua amministrazione; per inciso tale regolamento amplia la possibilità per i funzionari di affidare lavori direttamente, ossia senza gara di appalto. E’ di grandissima attualità ed attinenza, pertanto, il rinvio a giudizio per reati contro la pubblica amministrazione (la nostra) di un ex Dirigente dei lavori pubblici. Tale Dirigente, è stato dal Sindaco e da assessori ora in giunta con lui, presentato come la risoluzione di tutti i nostri problemi e per tale ragione, addirittura premiato in passato a livello economico con integrazioni al suo già lauto stipendio sotto forma di premi di produttività. Ora, un regolamento che incide sulla facoltà di affidare lavori senza l’ausilio di un bando di gara, in questo momento meritava certamente maggior prudenza. Prudenza che il Sindaco avrebbe dovuto avere in passato quando, anche in maggioranza, c’era chi costantemente lo avvertiva della mala gestione degli appalti ma, chissà per quale ragione, non veniva ascoltato. Per la cronaca il comune di Taggia (ossia noi cittadini) ha perso circa 150.000 Euro di soldi pubblici. A noi, Sindaco, l’argomento, a differenza di quanto Lei ha detto ieri sera in consiglio, appare molto pertinente.

In sintesi, riteniamo che sarebbe davvero proficuo per la città se la maggioranza fosse realmente più attenta e concentrata sulle nostre istanze.

Nessuno show, nessun ostruzionismo pretestuoso, solo la volontà di far comprendere che la minoranza ha un ruolo fondamentale nel sistema democratico, specie a Taggia dove rappresenta i due terzi dei cittadini.”

I Consiglieri Comunali

Piero Arieta, Mauro Albanese, Massimo Alberghi, Lucio Cava, Mario Conio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.