Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bravo Jazz e Rock in the Casbah: alla “Pigna” il punto di riferimento del divertimento e della musica foto

Al via da mercoledì 29 luglio la seconda edizione di "Bravo Jazz" che terminerà il 1 agosto e poi dal 5 agosto torna l'appuntamento con l'edizione numero 16 di "Rock in the Casbah"

Sanremo. Tutto pronto per l’appuntamento con la musica nel centro storico con due eventi per intenditori e non solo. Al via da mercoledì 29 luglio la seconda edizione di “Bravo Jazz” che terminerà il 1 agosto e poi dal 5 agosto torna l’appuntamento con l’edizione numero 16 di “Rock in the Casbah”.

A “Bravo Jazz”, antipasto di “Rock in the Casbah”, quest’anno ha un programma notevolmente arricchito, sempre in una prospettiva jazz ma contaminata da influenze etniche e in particolare mediterranee, il tutto tra le mura della “Pigna.” Al via quindi il 29 luglio con il Trio Manteca e le loro chitarre, seguito dall’Antonio Marangolo Trio che proporrà il suo jazz contemporaneo e ricco di contaminazioni. Il 30 luglio il Flute Tune Project con la presenza di Andrea Dulbecco, sanremese vibrafonista di livello europeo. La terza serata, quella del 31 luglio, sarà dedicata a Pino Daniele con il tributo del cantautore partenopeo Luciano Del Gaudio accompagnato dal bassista Pippo Matino. Infine gran finale sabato sera con la cantante somala Saba Anglana che per l’occasione offrirà un’anteprima del suo progetto etno-jazz. Nella serata finale Saba Anglana sarà accompagnata da un novero di ottimi jazzisti quali Fabio Barovero, fisarmonicista ed ideologo dei Mau Mau, Federico Marchesano al contrabbasso e Mattia Barbieri alla batteria.

Dal 5 all’8 agosto torna “Rock in the Casbah” e sarà un’edizione, la numero 16, che dall’anfiteatro di piazza San Costanzo avrà l’occasione di valorizzare sia il centro storico che la musica del nostro ponente ligure e non solo. Apriranno le danze i Louasso Bluesband originari di Cervo che proporranno agli spettatori classici blues nello stile rockeggiante che li contraddistingue. Sempre il 5 agosto si esibirà il sanremese Steve Foglia e i Datakill da tempo ormai nella scena dell’underground ligure.

The Badweathers con il loro “rock elettronico” apriranno la seconda serata. Poi spazio a The Chanfrunghen di Andora band ispirata a sonorità seventies e caleidoscopiche e ancora rock con i Soundpressure. Venerdì 7 agosto spazio ai giovani, con il progetto dedicato ai musicisti emergenti del ponente ligure “Roockies in the Casbah…musicisti si diventa” con i Terapia dell’odio che proporranno il loro progetto hardcore, poi i Soundsick e la storica band imperiese dei Radioclash. A seguire dj set dell’Obv Crew. La serata di venerdì sarà dedicata ad Andrea Boschelle musicista sanremese scomparso lo scorso maggio a soli 26 anni.

Sabato 8 agosto gran finale con i Marta sui Tubi feat. Bandakadabra, gruppo musicale noto ai più anche per una partecipazione al Festival di Sanremo del 2013, oltre che per alcune canzoni entrate di diritto nella storia musicale del bel paese.

Non solo musica a Rock in the Casbah: infatti spazio anche all’arte con le installazioni del collettivo Sanremo Rimasti, al “Wall of the Casbah” realizzato dall’artista senegalese Iba Faye con l’esposizione di articoli e immagini tratte dai 15 anni di storia dell’evento. Poi la collaborazione con Radio Banda Larga che trasmetterà in diretta le serate con le registrazioni a cura del FiloStudio di Sanremo. Infine la visual art targata Danilo Bestagno e la riproposizione della rassegna “Video Killed Casbah Star”, dove in ogni serata si presenterà un video musicale realizzato da videomaker locali, iniziando con CasaDegliSpecchi, Mizuko Video, Maurizio Ferrandini con Simone Parisi per finire con Erika Errante. Simone Parisi alias Radiomandrake assieme a Dj Slavo intratterrà e presenterà tutte le serate, coinvolgendo il pubblico della Pigna con la sua personale interpretazione di radio in diretta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.