Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Biciclette in viaggio da Arma di Taggia in Togo: un gesto di vera solidarietà

La solidarietà degli abitanti e parrocchiani di Arma di Taggia ha sempre risposto presente alle chiamate del presule

Più informazioni su

Una bella storia di solidarietà arriva da Arma di Taggia. Dalla Liguria si guarda all’Africa, in particolare alla formazione scolastica dei giovani togolesi. Su iniziativa di don Faustino, la parrocchia di SS. Giuseppe e Antonio di Arma, con il suo parroco don Benito Cagnin, ha organizzato un’opera di carità.

Si tratta di una raccolta di biciclette usate, ma anche nuove, per i ragazzi e bambini del Togo che fanno molta strada al giorno per andare a scuola. Racconta don Faustino vice parroco originario del Togo: «Sono ad Arma di Taggia da 5 anni e quando sono arrivato qui, non ho potuto non notare la pista ciclabile e le sue tantissime biciclette. Tanti nostri parrocchiani e cittadini hanno delle biciclette a casa che non usano più perchè sono magari vecchie o usurate e allora mi è venuta l’idea di dare vita all’iniziativa “Bici per il Togo”. Tanti giovani del mio paese – prosegue don Faustino – fanno anche 30 chilometri al giorno per poter andare a scuola e la bicicletta è l’unico mezzo che permette loro di avere un’istruzione. In questo modo vogliamo aiutare i ragazzi togolesi affinchè possano andare a scuola e migliorare la loro condizione sociale.»

Questo è il terzo anno nel quale i parrocchiani di San Giuseppe e Sant’Antonio si sono mobilitati per aiutare questi ragazzi e ragazze di questo piccolo stato dell’Africa occidentale.

Nel 2013 furono raccolte 153 biciclette, nel 2014 120 biciclette e quest’anno si vuole mandare nel Togo un ultimo invio di cicli. Il costo dell’invio in Africa tramite container via nave si aggira sui 2 mila Euro e alcuni parrocchiani hanno proposto l’invio dei soldi.

«Non è meglio mandare soldi – ha detto don Faustino –, le biciclette sono più importanti e utili per questi ragazzi e ragazze, perchè la bicicletta più che il denaro dà a loro la felicità che è quella di muoversi liberamente e poter frequentare la scuola e proseguire la loro formazione scolastica.»

Non solo biciclette anche oggetti utili per la vita quotidiana delle comunità rurali del Togo; la solidarietà degli abitanti e parrocchiani di Arma di Taggia ha sempre risposto presente alle chiamate del presule del continente nero, un piccolo grande gesto per aiutare chi è meno fortunato di noi.

Le bici sono state distribuite soprattutto a Lome, la capitale, e ad Agu–Agbave il paese di don Faustino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.