Quantcast

Antonio Russo: “Io espulso da Grillo? Bene, ma io resto sempre consigliere per M5S”

Imperia. “Io espulso da Grillo con un p.s.? Va bene ma solo dal Movimento 5 Stelle nazionale. Continuerò ad essere consigliere comunale per M5S a Imperia”. Lo dice apertamente Antonio Russo nell’infinita querelle che lo riguarda ormai da maggio.

“Fino alla fine di questo mandato continuerò ad essere il capogruppo del M5s di Imperia. Per mandarmi via dovranno presentarmi una diffida o atti legali previsti da qualsiasi associazione riconosciuta legalmente. Noi siamo un’associazione non un partito e questo è bene ricordarlo. Io deve essere espulso da un’assemblea dei soci e non con un ps – continua Antonio Russo – Continuerò ad occupare la poltrona di consigliere in Comune. Nulla è cambiato e non faccio alcun passo indietro”.

Russo spiega anche che “l’assemblea dei soci non si è mai riunita. Accetto comunque il fatto di essere stato messo da parte da Grillo, ma solo a livello nazionale. Ma nessuno mi può togliere il diritto di essere capogruppo nel consiglio comunale a Imperia. E’ vero invece che non potrò più essere candidato per quel movimento. Su questo punto siamo d’accordo”.

E Antonio Russo sostiene che non doveva essere Grillo ad espellerlo, bensì l’assemblea. “Ringrazio Grillo per la notorietà che mi ha dato per questo atto”, dice sorridendo.