Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Valico ad alta tensione, cronisti “cacciati” in Italia dalla gendarmeria francese

Situazione incandescente al confine italo francese dove la polizia d'oltralpe rispedisce in Italia non solo i migranti, ma anche i giornalisti

Ventimiglia. Cronisti al lavoro rispediti in Italia senza troppi complimenti dalla gendarmeria francese. E’ successo oggi pomeriggio al direttore di Riviera24.it Andrea Di Blasio e a Letizia Mosca, inviata di Radio Popolare.

I due giornalisti, da giorni, sono al confine di Stato per seguire e documentare l’emergenza profughi. Dopo gli allontanamenti coatti di ieri dal valico oggi è la volta dei giornalisti. “Eravamo a circa 50 metri dalla linea di confine, già in territorio francese  – racconta il direttore Andrea Di Blasio – La collega aveva scattato una foto quando i gendarmi ci hanno invitato a tornare in Italia, senza troppi complimenti. Inutilmente abbiamo cercato di spiegare loro che eravamo sul confine per raccontare che alcuni migranti stavano per essere rimpatriati in Italia. I gendarmi ci hanno fatto presente che per poter lavorare dovevamo essere autorizzati dalla Prefettura. Abbiamo spiegato loro che eravamo giornalisti europei e che Schenghen non era stata sospesa. Tutto inutile. Siamo stati costretti ad abbandonare il nostro lavoro e a tornare in Italia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.