Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Successo per la Seconda Edizione della Rassegna Corale Nazionale foto

Il pubblico al termine del concerto si è alzato tutto in piedi, salutando e ringraziando il Coro con un lunghissimo applauso

Più informazioni su

Vallecrosia. Grandissimo successo a Vallecrosia per il concerto di chiusura della Seconda Edizione della Rassegna Corale Nazionale intitolata a Erio Tripodi. La chiesa di Maria Ausiliatrice, gremita di persone, ha visto  un centinaio di bambini e ragazzi appartenenti a sei cori di voci bianche provenienti dalla Liguria e dal Piemonte,  esibirsi in alcuni brani del loro repertorio.

I cori di voci bianche “Sangiorgio” di Cervo, del Civico Istituto Musicale “C. Marenco” di Ceva (CN) e del Laboratorio Corale “Erio Tripodi” si sono esibiti per primi diretti da Roberta Garrione. A seguire il “Coro della Scala… B” del laboratorio musicale di Ventimiglia (IM), diretto da Mario Molinari, che ha proposto alcuni brani molto noti come “Gam Gam” e “We shall overcome”, e ha concluso con un brano a canone eseguito in collaborazione con i ragazzi dell’Ensemble “Italo Calvino” di Sanremo (IM). Poi è stata la volta di una collaborazione fra i due cori di “casa” che hanno eseguito una selezione di brani dalla raccolta “Friday Afternoons” di Benjamin Britten: i “Coristi per caso” dell’Istituto Comprensivo Vallecrosia diretti da Liliana Flora hanno proposto “Old Abram Brown”, “Begone, dull care” e “Cuckoo!”,  il Coro Giovanile “Erio Tripodi” diretto da Roberta Garrione ha concluso con “A New Year Carol”. La prima parte del concerto si è chiusa con il Coro Giovanile “Erio Tripodi” diretto da Roberta Garrione che ha cantato tre brani da “A little Jazz Mass” di Bob Chilcott.

La seconda parte ha visto protagonisti tutti i ragazzi che hanno partecipato al Workshop di due giorni condotto da Roberta Paraninfo, direttrice di coro tra le più stimate nel panorama nazionale, e attuale direttore in carica (insieme al M° Gary Graden) del Coro Giovanile Italiano. I giovani coristi si sono esibiti nei brani appresi nei due giorni di studio: dapprima tre brani eseguiti a canone e diretti da Matteo Guerrieri, collaboratore della docente. Hanno poi proseguito diretti da Roberta Paraninfo, proponendo un viaggio tra i compositori italiani contemporanei viventi: il bellissimo “Semi di suono” del genovese Andrea Basevi, il suggestivo “Leggenda” di Cristina Ganzerla, i “Proverbi” di Riccardo Giavina e “Disney Rapsodia”, una fantasia su temi Disney di Mario Lanaro.

La Rassegna, cominciata venerdì con il concerto di apertura, è stata impreziosita dalla presenza di un coro di voci bianche/giovanile fra i più eccellenti nel panorama nazionale: il Coro Artemusica di Valperga (TO) diretto da Debora Bria e accompagnato al pianoforte da Carlo Beltramo. Sabato sera i quasi quaranta coristi hanno emozionato il pubblico per la loro bravura e per l’intensità della loro espressione musicale, in un repertorio di altissimo livello che spaziava da Mendelssohn a Rachmaninov, da Faurè ai compositori contemporanei. Il pubblico al termine del concerto si è alzato tutto in piedi, salutando e ringraziando il Coro con un lunghissimo applauso.

La manifestazione è stata organizzata dalla Fondazione “Erio Tripodi – Museo della Canzone” in collaborazione con il Comune di Vallecrosia, e realizzata con il prezioso sostegno degli sponsors fra cui Leolandia, Pianosolo che ha gentilmente fornito il pianoforte per i concerti, Tecnogiardini, Bar Ravotti Vini, Dogliani e Negro Azienda Vitivinicola, Novaro rag. Tiziano Studio di consulenza del lavoro, Autogas Riviera, Studio Mavi Agenzia Immobiliare, G.B.L lavanderia industriale, Hotel Claridge’s di Mentone, Pescheria Biancheri, De Maria Autofficina e Carrozzeria. Appuntamento a Vallecrosia il prossimo anno, per le Terza Edizione della Rassegna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.