Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“SubacquAbili3″, promuovere l’integrazione del disabile attraverso le attività acquatiche

Il tutto si è concluso nella bellissima terrazza della piscina con una piacevolissima merenda

Più informazioni su

Imperia. Domenica scorsa 21 giugno, a partire dalle ore 14, presso la piscina comunale Felice Cascione di Imperia si è svolta la manifestazione “SubacquAbili3”, progetto con l’obiettivo di promuovere l’integrazione del disabile attraverso le attività acquatiche: dall’approccio all’acqua al nuoto agonistico e la subacquea.

L’iniziativa che è già alla sua terza edizione e vuole continuare a proporsi come appuntamento fisso di inizio estate, è stata organizzata dal gruppo sub della Polisportiva Dilettantistica IntegrAbili di Sanremo, con la preziosa collaborazione della Scuola Subacquea Marvin. ed il patrocinio dell’INAIL Direzione Regionale Liguria e Sede di Imperia.

Dopo una breve presentazione e la visione di alcuni filmati illustrativi, gli istruttori Vincenzo Russello (istruttore HSA) e Marco Orengo (istruttore paraplegico) hanno dato il via alle prove di immersione subacquea con autorespiratore. Un numeroso gruppo formato da atleti della Polisportiva, amici ed una mamma, ha affrontato il cosiddetto “battesimo sub”: provare per la prima volta l’emozione di nuotare sott’acqua senza dover trattenere il respiro.

Le immersioni per i neofiti, sono state eseguite in completa sicurezza grazie alla grande professionalità degli istruttori e dei volontari.

Nella vasca attigua l’istruttore Marco Barisciani ha organizzato una gara di nuoto a staffetta e alcuni giochi in acqua durante i quali gli atleti FISDIR della Polisportiva IntegrAbili si sono sfidati giocando.

Il tutto si è concluso nella bellissima terrazza della piscina con una piacevolissima merenda.

Scopo di questa manifestazione, come nello spirito e negli obiettivi della Polisportiva IntegrAbili, è quello di promuovere ed affermare l’importanza dell’attività sportiva, in questo caso subacquea e natatoria, nella riabilitazione del soggetto infortunato e nella disabilità in genere, come potenziamento delle abilità residue, rafforzamento dell’autostima, e raggiungimento del benessere psico-fisico.

“Ringraziamo l’INAIL per il prezioso supporto alle nostre iniziative, la RARI NANTES per la concessione della piscina, i volontari e tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita della manifestazione.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.