Quantcast

L’Associazione Mappamondo aderisce alla mobilitazione in favore dei profughi

La prima di queste azioni è la raccolta di alimenti non deperibili, prodotti per l'igiene personale, giocattoli, album, matite colorate per bambini

L’associazione Mappamondo aderisce alla mobilitazione in favore dei profughi bloccati alla frontiera di Ventimiglia e invita a sostenere le azioni che verranno promosse dal coordinamento cittadino ventimigliese di ‘Aiuto comunitario al confine’ – composto da Comune di Ventimiglia, Protezione Civile, Asl1 Imperiese, Caritas Intemelia, Croce Rossa Italiana, Seminario Diocesano, Cooperativa il Faggio – con sede presso la Croce Rossa Italiana Via Dante Alighieri 16 Ventimiglia (tel. 0184/232060).

La prima di queste azioni è la raccolta di alimenti non deperibili, prodotti per l’igiene personale, giocattoli, album, matite colorate per bambini presso:

  • la sede Caritas Intemelia, Via S.Secondo 20 Ventimiglia, dalle ore 8.30 alle ore 12.00, tel. 0184.355058-

  • la sede della Croce Rossa Italiana, Via Dante Alighieri 16 Ventimiglia nelle ventiquattro ore.

L’emergenza umanitaria di questi giorni, unita alla lettura dei fatti di cronaca riguardo alle speculazioni sull’accoglienza dei migranti, ci induce a chiedere che venga attuata dal Governo una seria politica sull’accoglienza e per la convivenza civile con le persone che fuggono dalla fame, dalla guerra e dalla miseria, provocate nella gran parte dalle azioni sconsiderate dei paesi dell’Occidente industrializzato. L’Unione europea deve recuperare gli autentici valori fondanti che ne stanno alla base miranti alla convivenza pacifica, all’uso del dialogo per scongiurare le guerre e alla cooperazione per affrontare queste problematiche da cui non si scappa chiudendo semplicemente la porta di casa.