Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, il consigliere Casano (FdI): “Al Parasio ancora problemi irrisolti”

"Al momento l’unica certezza è quella di dover pagare i parcheggi che prima erano gratuiti mentre il servizio navetta rimane del tutto sottoutilizzato e con percorsi ancora poco comprensibili"

Più informazioni su

Imperia. Scrive il consigliere comunale Alessandro Casano (FdI): “Nonostante i tanti impegni presi, siamo a luglio e non sappiamo ancora quali misure verranno prese dall’Amministrazione per il solito problema dei parcheggi al Parasio, problema che la pedonalizzazione di buona parte del borgo, con una riduzione di oltre 50 posti auto, e la stagione estiva hanno ovviamente esacerbato e reso insostenibile.

Ho già espresso le mie perplessità sulla riapertura del parcheggio di via Benza che ha visto una riduzione dei posti auto di circa la metà . Non è ammissibile una riduzione dei posti del 50 % rispetto a prima e i cittadini si sentono presi in giro vedendo la piazza piena di aiuole quando la priorità dell’intervento era quella di dare parcheggi alla città. E’ una cosa del tutto senza senso e che comporterà dei costi aggiuntivi per la manutenzione del verde di cui, in quel punto, nessuno avvertiva la necessità (tranne l’architetto).

Mancano ancora delle risposte su:
– quali tutele sono state previste per i residenti del Parasio, penalizzati fortemente dalla pedonalizzazione del borgo, i quali in ogni caso si troveranno a dover pagare il parcheggio che prima era gratuito.

– quale utilizzo verrà fatto del varco elettronico della ZTL. Nel mese di maggio avevo chiesto la riunione della competente terza commissione consiliare per avere delucidazioni in merito. In quella occasione avevo proposto: 1)una finestra oraria su tutto l’arco della giornata e per tutti i veicoli per transito, carico-scarico e brevi commissioni 2) varco in uscita obbligatorio per tutti entro un certo limite di giorni dall’ingresso, per garantire la rotazione sui parcheggi. Di tutto ciò non si è saputo più nulla.

Al momento l’unica certezza è quella di dover pagare i parcheggi che prima erano gratuiti mentre il servizio navetta rimane del tutto sottoutilizzato e con percorsi ancora poco comprensibili e di scarsa fruibilità per i cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.