Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gesù ha fatto la nostra stessa strada per indicare a noi il cammino nuovo

"È una parola cristiana, la solidarietà!” (Papa Francesco in visita alla comunità di Sant'Egidio).

Più informazioni su

“Secondo i padri della chiesa, col nostro linguaggio noi costruiamo una casa. E se esso è pieno di rimproveri o giudizi, costruiamo una casa in cui nessuno vorrebbe abitare: una casa fredda, inospitale, da cui si cerca di uscire il più in fretta possibile”.Questo pensiero di Anselm Grün è di grande aiuto perché con un’analogia semplice richiama ciascun uomo alla responsabilità dei propri comportamenti riguardo alla convivenza sociale.

Difatti il continuo lamento e l’addossare colpe agli altri non fanno che sottolineare una realtà di miseria e non portano alcun contributo per migliorare le condizioni di vita, al contrario sono un’ulteriore aggravante perché inducono al pessimismo che, facendo percepire come inutile qualsiasi tentativo, in pratica diventa una giustificazione al disimpegno.

Altro invece è prendere atto della situazione per essere consapevoli e determinati, mettendo da parte inutili lagne, ad affrontarla con le risorse e i mezzi disponibili. Papa Francesco aggiunge per noi cristiani un’altra motivazione a questo atteggiamento presentando il modello a cui conformarci: “Gesù ha fatto la nostra stessa strada per indicare a noi il cammino nuovo, cioè la “via nuova e vivente” che è Lui stesso. E per noi questa è l’unica strada che, in concreto e senza alternative, dobbiamo percorrere con gioia e perseveranza”.

E il card. Carlo Maria Martini approfondisce il concetto ricordando la proposta di Gesù: “Dalla Croce Gesù propone in positivo un altro tipo di umanità: è l’umanità di chi vive la beatitudine dei miti e degli operatori di pace, di chi accetta di portare la croce quotidiana dietro al suo Signore”.

Ciò alla mentalità umana può apparire una follia, una via impraticabile in un mondo che, per gli scandali, le corruzioni, le violenze è un campo di rivalità, di egoismi che uccidono la solidarietà. “E questa parola “solidarietà” tanti vogliono toglierla dal dizionario, perché a una certa cultura sembra una parolaccia. No! È una parola cristiana, la solidarietà!”.(Papa Francesco in visita alla comunità di Sant’Egidio).

DON GIACOMO SIMONETTI

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.