Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Esame di maturità, polizia a studenti: “attenti alle “bufale” on line”

Ben uno su 5 crede di poter trovare su internet le tracce delle prove d'esame e quasi altrettanti sono convinti che la Polizia controlli i telefonini degli studenti per scoprire chi sta copiando

Roma. Attenzione alle “bufale” e alle “leggende metropolitane” che si rincorrono sul web. E’ la raccomandazione ribadita dalla Polizia di Stato ai maturandi a pochi giorni dalle prove di esame.

Con l’avvicinarsi dell’appuntamento, come ogni anno, si rincorrono on line voci incontrollate sulle anticipazioni delle tracce ministeriali.

Ed ogni anno si diffonde l’idea, del tutto infondata, secondo cui sarebbe possibile venire a conoscenza dei compiti d’esame prima della fatidica apertura delle buste provenienti dal ministero dell’Istruzione.

Leggende che assumono il carattere di certezza per molti ragazzi che perdono ore intere in rete alla ricerca di anticipazioni sulle tracce.

La conferma si trova nella ricerca realizzata da Skuola.net, per la Polizia di Stato, su un campione di circa 2.500 studenti del quinto anno.

Ben uno su 5 crede di poter trovare su internet le tracce delle prove d’esame e quasi altrettanti sono convinti che la Polizia controlli i telefonini degli studenti per scoprire chi sta copiando.

“L’opinione è totalmente falsa – garantisce la Polizia – il controllo della rete non avverra’ su questa
scala”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.