Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza Profughi, Lunardon e Mannoni (PD) da Ventimiglia: “assordante silenzio dalla Regione Liguria” foto

Le condizioni dei migranti, che abbiamo visto alla stazione e al confine con la Francia, non possono non suscitare una forte ed accorata preoccupazione.

Srivono Giovanni Lunardon (Segretario regionale PD Liguria) e Pietro Mannoni (Segretario provinciale PD Imperia)

“Oggi, insieme al Sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, abbiamo visitato la stazione ferroviaria della città di confine e la zona di frontiera.

La grave emergenza umanitaria, che si sta verificando a Ventimiglia, va analizzata e risolta, affrontandola in tutti gli aspetti che solleva. Siamo, infatti, davanti all’evidenza di un sistema migratorio non gestito adeguatamente a livello europeo, nonostante gli sforzi operati dal Governo italiano per porre la questione immigrazione al centro dell’agenda comunitaria.

Accanto a tale aspetto c’è la gestione quotidiana di quanto avviene sul nostro territorio nazionale, con un afflusso di donne uomini e bambini, sempre più imponente. La vicenda di Ventimiglia è paradigmatica di tutto questo.

Un grande ed epocale tema come quello migratorio non può essere affrontato come fosse una questione locale o anche solo nazionale. C’è bisogno di un’azione coordinata da parte di tutti gli attori istituzionali a partire dalla Comunità europea.

In questi giorni la città di Ventimiglia ed il Sindaco Enrico Ioculano, a cui va tutto il nostro sostegno, hanno affrontato con coraggio un’emergenza umanitaria, irrisolvibile per un singolo Comune. Se da un lato c’è stato l’impegno di numerose associazioni di volontariato, delle forze dell’ordine, del Comune e della Prefettura insieme al grande spirito di solidarietà dei cittadini di Ventimiglia, dall’altro lato c’è stata la totale assenza della Regione Liguria, il cui assordante silenzio sta diventando insostenibile. Non ha mai partecipato alle riunioni convocate dalla prefettura, non ha mosso un dito per sostenere il Comune in questa grave emergenza e ha addirittura negato l’invio di dieci volontari della protezione civile, nonostante la richiesta del comune di Ventimiglia, pervenuta attraverso la Prefettura. In questo contesto consideriamo le dichiarazioni di Marco Scajola inaccettabili, polemiche inutili e sterili, proprio nel momento in cui bisognerebbe unire le forze per non lasciare sola la città di Ventimiglia. Chiediamo al Governo italiano e a tutti i nostri parlamentari nazionali ed europei di attivarsi in tutte le sedi per richiedere un ruolo attivo dell’Europa nel coordinare e gestire con maggiore efficacia i flussi migratori e le politiche di prima accoglienza, nel far rispettare gli accordi di Schengen violati dalla Francia ed ottenere la riapertura della frontiera.

Le condizioni dei migranti, che abbiamo visto alla stazione e al confine con la Francia, non possono non suscitare una forte ed accorata preoccupazione. Come Partito democratico ci mettiamo a disposizione delle associazioni umanitarie per qualunque esigenza di raccolta di indumenti o beni di prima necessità. La solidarietà per noi è un valore universale a cui intendiamo dare corso con atti concreti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.