Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni regionali, intervista al recordman di preferenze nell’intemelio Filippo Bistolfi

Sanità, sviluppo economico, lavoratori frontalieri, questi i principali argomenti nell'agenda di Filippo Bistolfi, per la crescita e la ripresa del territorio intemelio

Ventimiglia. Lo abbiamo incontrato qualche giorno dopo la conclusione della tornata elettorale che ha visto la Liguria “buttarsi a destra” per citare Totò, dopo dieci anni di centro sinistra al potere. Si tratta di Filippo Bistolfi 32 anni da poco compiuti, nel partito fin da adolescente, uno che la gavetta l’ha fatta. E’ stato candidato al consiglio regionale per Forza Italia e in queste elezioni ha ottenuto più di 2000 voti in tutta la provincia di Imperia, più di 800 voti nella sua Ventimiglia, rendendolo così il “man of the match”. E’ inoltre l’under 35 più votato in queste elezioni regionali liguri ed ha buone possibilità di fare il suo ingresso in consiglio regionale.

D. Il suo risultato elettorale è un sintomo di cambiamento?

R. “C’è stata una grande volontà di cambiamento, volevamo voltare pagina e ci siamo riusciti. Oltre al cambiamento c’è stato il segnale di avere una forte rappresentatività dell’estremo ponente ligure per portare a Genova le nostre esigenze, vedi sanità, trasporti, uscita dell’isolamento logistico e soprattutto per poter dare una possibilità di sviluppo alla nostra economia.”

D. Nel caso di una sua entrata in consiglio regionale quali saranno le priorità per il territorio?

R. “Il mio primo impegno per Ventimiglia sarà lavorare per la riapertura del parcheggio sul Roya, un polmone fondamentale per le attività commerciali della città. Poi un impegno per la riapertura anche di notte del pronto soccorso di Bordighera e dare quindi una struttura di soccorso immediato a tutta la zona intemelia.”

D. Ci sarà collaborazione con il sindaco Ioculano?

R. “Il bene della città è superiore al colore politico, Ventimiglia e l’area intemelia non possono aspettare i tempi della politica. Sicuramente Ioculano è il sindaco e dovremo collaborare per portare a Ventimiglia e nell’estremo ponente della provincia l’attenzione del governo regionale, cosa che in dieci anni di gestione Burlando non è avvenuta.”

D. Infine sinergia con la vicina Francia e il Principato di Monaco in un’ottica di sviluppo economico.

R. “L’impegno nei confronti dei frontalieri è stato preso ed è chiaro. Lavoreremo per ripristinare l’autobus dei frontalieri che oggi è stato eliminato ma soprattutto lavoreremo sul problema fiscale anche con l’europarlamentare Alberto Cirio. La costa azzurra deve tornare ad essere a stretto contratto con la provincia di Imperia, portare una sinergia economica, sociale e culturale tra le due aree. Con la volontà di cambiamento del presidente Toti questo è un progetto estremamente realizzabile, tutti insieme lavoreremo per portare la provincia di Imperia ad una crescita.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.