Quantcast

Caso Civitas, Malivindi (M5S): “è assurdo vendere i beni prima che i debiti siano certi”

Ventimiglia. Scrive il consigliere pentastellato, Silvia Malivindi: “La Civitas ha vinto il ricorso e non deve pagare l’Iva, ottima notizia per il Comune e per i cittadini. Quindi i debiti Civitas, tolto questo importo di €1.800.000 di Iva non dovuta, si riducono a poco più di € 300.000 (gli altri €800.000 erano relativi a un mutuo che si poteva continuare a pagare)?

E’ ciò che diciamo da un anno. Come abbiamo ripetuto a sfinimento nelle sedute dei consigli comunali, è assurdo vendere i beni prima che i debiti siano certi. E’ un po’ come vendersi la casa all’asta da soli perché non si riesce a pagare il mutuo, nessuno lo farebbe.

Il Comune di Ventimiglia invece lo ha fatto. Alla luce di questa sentenza, bisogna bloccare immediatamente le vendite all’asta e a trattativa privata diretta. Questa Sentenza è sicuramente un motivo per un’ inversione di rotta immediata che legittima il Comune a prendere provvedimenti urgenti quali la revoca della liquidazione e il ritrasferimento dei beni al Comune”