Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Badalucco, istituito l’Albo dei cittadini onorari

L’Ente in questione può concedere la cittadinanza onoraria a persone non iscritte nell’anagrafe del Comune, italiane e/o straniere, senza distinzione di nazionalità, di razza, di sesso e religione

Badalucco. Il Comune istituisce l’albo dei cittadini onorari.

L’Ente in questione può concedere la cittadinanza onoraria a persone non iscritte nell’anagrafe del Comune, italiane e/o straniere, senza distinzione di nazionalità, di razza, di sesso e religione, ad Enti, Società, Associazioni ed organismi, che si siano distinti particolarmente nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, della pace, dei diritti umani, dell’industria, del lavoro, della scuola, dello sport o con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, o in opere, imprese, realizzazioni, prestazioni in favore degli abitanti di Badalucco o in azioni di alto valore a vantaggio della nazione o dell’umanità intera.

Il Comune riconosce altresì quali cittadini onorari, fino al raggiungimento della maggiore età, i minori stranieri nati in Italia e residenti a Badalucco. Il Comune informa i diciottenni stranieri iscritti all’anagrafe, che siano nati e residenti ininterrottamente in Italia, della possibilità di ottenere la cittadinanza italiana facendone domanda prima di compiere i diciannove anni.

La cittadinanza onoraria ai minorenni viene conferita dal Sindaco o suo delegato nell’ambito di una cerimonia pubblica che si terrà il giorno 20 novembre di ogni anno in concomitanza con la “Giornata internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”. I bambini che saranno insigniti di tale onorificenza devono almeno frequentare la scuola primaria e (dai 6 anni ai 18 anni).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.