Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, 47enne ricercata da oltre due anni arrestata dalla Polizia di Frontiera

la donna è stata quindi tratta in arresto e successivamente condotta al carcere femminile di Genova-Pontedecimo

Ventimiglia. Il fiuto degli Agenti della Frontiera permette, ancora una volta, di assicurare alla giustizia un ricercato.

A distanza di pochi giorni dall’arresto di un’altra donna, di rientro dalla vicina Costa Azzurra, viene controllata dalla Polizia di Frontiera e successivamente arrestata poiché ricercata.

Si tratta di  Mafalda Antonucci, 47enne di Lucca, fermata dagli Agenti del Settore di Ventimiglia mentre varcava il confine di Ponte San Luigi, in ingresso in Italia, appiedata e con un borsone al seguito.

Munita di una sola fotocopia di carta di identità, la donna colpiva l’attenzione degli Agenti per quel “non-so-che” nello sguardo, qualcosa di indefinito che pure spesso appartiene a chi ha già avuto a che fare con la Giustizia, tanto da indurli a più approfonditi controlli presso gli Uffici di piazza Libertà.

Infatti, gli accertamenti esperiti permettevano di scoprire che la donna era stata recentemente dimessa dal carcere francese di Seysess (Toulose) dove aveva scontato una pena per reati, presumibilmente, contro il patrimonio, mentre in Italia risultava da ricercare, da oltre due anni, per un ordine di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica di Pistoia dovendo espiare un residuo pena di mesi 7 a seguito di tre condanne emesse negli anni 98/99 per furto aggravato, calunnia e lesioni, commessi in Toscana.

Al termine delle formalità di rito, la donna è stata quindi tratta in arresto e successivamente condotta al carcere femminile di Genova-Pontedecimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.