Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Perinaldo, potenziato l’Osservatorio Astronomico e il Municipio: interventi per 400.000 €

Per fare un po’ di storia l’Osservatorio è stato costruito nel 1989, in occasione del restauro dell’antico Convento Francescano di San Sebastiano, che da allora divenne sede del Municipio

Perinaldo. Sarà di 399mila euro l’intervento stanziato dal Comune per il recupero del celebre Osservatorio Astronomico “Cassini” e per la sede comunale, previa richiesta di finanziamento.

Due edifici che dopo l’intervento di restauro torneranno a splendere, vista la loro importante funzione sociale per la vita amministrativa e turistica del paese.

Per fare un po’ di storia l’Osservatorio è stato costruito nel 1989, in occasione del restauro dell’antico Convento Francescano di San Sebastiano, che da allora divenne sede del Municipio, di una Casa di Riposo per anziani e dell’Osservatorio Astronomico. Perinaldo, paese natale di Giovanni Domenico Cassini, nonché dei Maraldi, non poteva non avere un osservatorio astronomico, che prese appunto il nome di “G.D.Cassini”.

Fu fatta costruire una cupola di m. 2, da una delle poche ditte presenti allora nel settore, motorizzata in rotazione ed apertura, e vi fu installato un telescopio riflettore newtoniano di 380mm di apertura e di 1700mm di focale, frutto di una donazione, attualmente in uso.
Grazie all’impegno e all’esperienza di alcuni astrofili di Sanremo, furono possibili il funzionamento della cupola, l’installazione e l’uso del telescopio.

Nel primo periodo di vita, quindi, l’Osservatorio fu dato in gestione al Circolo Astronomico G.D.Cassini di Sanremo, che si incaricò di organizzare amatorialmente serate di osservazione, per la popolazione di Perinaldo, per gruppi di privati e per scolaresche. Nel 1995 il Circolo degli astrofili di Sanremo ha partecipato al VI° Convegno del Coordinamento degli Osservatori Italiani, tenutosi il 12 novembre a Genova, presentando così ufficialmente l’Osservatorio “G.D.Cassini” di Perinaldo.

Il 1997 è l’anno del lancio della Sonda spaziale Cassini-Huygens. Tale fatto risulta di particolare importanza per Perinaldo, essendo il nome di G.D. Cassini legato imprescindibilmente sia al Paese che all’Osservatorio.

In questo periodo aumenta particolarmente l’interesse per gli avvenimenti scientifici legati all’astronomia, all’astrofisica e ai viaggi spaziali, data anche la maggiore attenzione dei media ad essi. Era dunque importante per l’Osservatorio stare al passo con i tempi, per rispondere alle sempre più numerose richieste di informazione e curiosità che tali eventi suscitavano.

Perinaldo e l’Osservatorio Astronomico diventano il centro di importanti manifestazioni culturali, le “Cassiniane”, tra cui il 1° Congresso Scientifico Internazionale “Cassini-Huygens, una missione esplorativa di spazio profondo”, tenutosi a Perinaldo il 21-22 novembre 1997 ; tra i relatori alte personalità del mondo scientifico, astronomi, astrofisici, astronauti, dell’ASI, ESA,CNR, Osservatorio Astronomico di Medon e di Parigi.

Il 2° Congresso Scientifico Internazionale si è svolto a Genova nel novembre del 2000, Perinaldo immancabilmente presente e punto di riferimento, anche grazie alla partecipazione della Dott.ssa Anna Cassini, autrice del libro “Gio.Domenico Cassini:uno scienziato del Seicento”, edito dal Comune di Perinaldo, unica biografia esistente sul Cassini ( prima edizione 1994, seconda 2003 , in preparazione traduzione in inglese per conto dell ‘ ASI e del CNR di Roma).

A partire, quindi, dal 1997  l’ Osservatorio Astronomico Comunale di Perinaldo, salito a buon diritto agli onori delle cronache , ha continuato ad organizzare manifestazioni scientifiche -culturali legate al mondo dell’astronomia; ha sviluppato i rapporti con il mondo della scuola, diventando centro di divulgazione e di didattica; ha iniziato a svolgere la sua attività verso il pubblico in modo regolare e continuativo, restando aperto tutto l’anno con circa 35 serate osservative e con appuntamenti in occasione di eventi astronomici speciali. Nel novembre 2001 ha partecipato alla seconda parte del Convegno Internazionale “ Archeoastronomia: un dibattito tra archeologi ed astronomi alla ricerca di un metodo comune”, organizzato dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri, tenutosi a Sanremo; il 27 marzo 2004, a Sestri Levante al “1° Incontro-Convegno delle Associazioni Astrofili di Liguria”

Per assolvere i vari compiti di gestione, bigliettazione compresa, l’Amministrazione Comunale, dal 1997, ha avviato una collaborazione con una Società Cooperativa; ad alcuni astrofili del Circolo di Sanremo, che hanno continuato ad essere presenti, se ne sono aggiunti altri, tra cui astronomi ed astrofisici, da Perinaldo, San Biagio della Cima, Arma di Taggia, Ventimiglia, Sanremo.
Nel 1998, con la donazione, da parte del Lions Club “Otto Luoghi” di Bordighera, di un telescopio “Celestar 8” l’Osservatorio ha potuto avviare un’attività divulgativa e didattica più consona alle numerose richieste garantendo qualità e professionalità. Attualmente l’osservatorio è gestito da Stellaria, sono previsti per il futuro nuovi progetti e nuove iniziative che si aggiungeranno a quelle attuali.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.