Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nel fine settimana l’assemblea dei delegati del Club Alpino Italiano

Umberto Martini leggerà infine l'annuale Relazione morale del Presidente generale sullo stato del Club alpino italiano

Più informazioni su

Sanremo. E’ in programma a San Remo (IM), presso il Palafiori (Corso Garibaldi,1), sabato 30 e domenica 31 maggio l’Assemblea dei Delegati 2015 del Club alpino italiano, alla quale parteciperanno circa 400 delegati di tutte le Sezioni italiane del Sodalizio.

L’organizzazione dell’appuntamento è curato dalla Sezione di San Remo del CAI. “Quest’anno ricorrono i 70 anni dalla fondazione della nostra Sezione, l’organizzazione dell’Assemblea è il coronamento delle nostre celebrazioni”, commenta il Presidente sezionale Antonio Santeusanio. “Questo appuntamento nazionale ci ha richiesto un notevole impegno, di cui siamo soddisfatti e orgogliosi. Non ci poteva essere una chiusura migliore dei miei sei anni passati alla presidenza del CAI San Remo”.

Sabato 30 maggio (inizio dei lavori ore 15) il Presidente generale Umberto Martini presenterà il 100° Congresso del Club alpino italiano, in programma a Firenze sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre 2015, che sarà incentrato sul CAI di domani, con un’attenzione specifica al ruolo del volontariato.

“Sono convinto che sarà un’Assemblea prolifica, soprattutto nell’ottica del Congresso di Firenze, per il quale abbiamo già formato i Gruppi di lavoro”, ha dichiarato Umberto Martini. “In quell’occasione discuteremo del futuro del CAI che, dopo 152 anni di vita, deve adeguarsi alle nuove realtà e alle nuove attese dei Soci. Il tutto tenendo fede ai propri principi statutari, che sono ancora attuali ma che devono adattarsi alla società contemporanea e ai suoi cambiamenti sempre più rapidi”.

Focus anche sulla nuova polizza assicurativa contro gli infortuni dei soci durante l’attività personale (disponibile dallo scorso primo marzo) che dovessero capitare in uno dei contesti tipici di operatività del Sodalizio (alpinismo, escursionismo, speleologia, sci-alpinismo, etc.). Per attività personale si intende quella che non rientra nelle attività istituzionali organizzate, già coperte al momento della sottoscrizione della tessera CAI.

In serata (ore 21.00 presso il Teatro dell’Opera del Casinò, Corso Inglesi, 18) si terrà la presentazione ufficiale della nuova Struttura Operativa “Centro Nazionale Coralità” del CAI, che riguarda un ambito culturale specifico, che il Sodalizio intende valorizzare.
In rappresentanza dei 68 gruppi del CAI italiani si esibiranno il coro C.A.I. Mariotti di Parma, il coro C.A.I. Sondrio e il coro C.A.I. U.g.e.t. Torino. Il concerto, ad ingresso libero, prevede l’esecuzione di sei brani per ogni coro e due canti a cori uniti.

Domenica 31 maggio (ripresa dei lavori ore 9) è in programma l’elezione di un Vicepresidente generale, che prenderà il posto di Vincenzo Torti, al termine del secondo mandato. Sono candidati Erminio Quartiani (attuale Delegato CAI ai Rapporti istituzionali e all’Ambiente) e Maurizio Dalla Libera (per sei anni già presidente Commissione Nazionale Scuola di Alpinismo e Scialpinismo).

Sono orgoglioso di questi sei anni trascorsi alla Vicepresidenza di un’associazione come il CAI”, ha detto Vincenzo Torti. “Ho messo il massimo dell’impegno e delle capacità in tutti gli incarichi che mi sono stati affidati, come, da ultimo, l’assicurazione contro gli infortuni in attività personale riservata ai nostri Soci. Ora passo volentieri il testimone: i due candidati sono persone validissime, qualunque sia la scelta dell’Assemblea, sarà eletto alla Vicepresidenza un ottimo Socio CAI”.

Umberto Martini leggerà infine l’annuale Relazione morale del Presidente generale sullo stato del Club alpino italiano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.