Quantcast

Il richiamo del Sappe ai candidati “Più attenzione alla sicurezza e ai carceri provinciali”

I baschi verdi denunciato che nei programmi elettorali la voce sicurezza è stata "ignorata" e lanciano un invito a visitare le carceri di Imperia e Sanremo

Imperia.  I carceri di Imperia e Sanremo sono sovraffollati con troppi detenuti e agenti spesso costretti a fare da medici, infermieri e psicologi per evitare suicidi (numerosi quelli sventati lo scorso anno in tutta la regione ndr).

Michele Lorenzo, segretario regionale del Sappe richiama allora l’attenzione dei candidati presidenti e candidati consiglieri alle regionali.   “In questi giorni di campagna elettorale – sottolinea il sindacalista dei baschi azzurri – Ho notato troppa superficialità e poca attenzione, forse perché nessuno dei candidati conosce bene l’argomento. Ma il problema delle carceri e più in generale della sicurezza non va sottovalutato”.

Ecco allora che l’intenzione del Sappe è quella di presentare e far sottoscrivere un documento col quale i candidati si impegnano ad avere un occhio di riguardo verso le condizioni di vita degli istituti di pena e più in generale per la sicurezza. “Nei programmi elettorali – avverte Michele Lorenzo – non ho letto nulla né in quelli dei candidati di centro, né di sinistra e di destra. Eppure si tratta di un argomento “scottante” e di grande attualità che deve essere affrontato prima che la situazione possa davvero sfuggire di mano”.

Il Sappe invita gli stessi candidati a visitare le carceri di Savona e del resto della regione “affinché si rendano conto delle carenze organiche e strutturali”.