Quantcast

Finale scudetto, Capanna “Pronti alla battaglia per lo scudetto”

Momenti difficili e qualche sconfitta ha fatto bruciare la pelle ad una squadra che ora vuole il secondo titolo dopo una stagione finita con la Coppa Len in bacheca

Imperia. La Plebiscito Padova ospita la Mediterranea Imperia. Giovedì inizierà la sua terza finale scudetto. Diciamolo subito servirà un sette giallorosso motivato e di carattere.

La formula scelta dalla Federnuoto per l’assegnazione del tricolore prevede una serie di partite al meglio delle cinque. Le giallorosse hanno conquistato l’accesso alla finalissima affrontando la terza classificata nella stagione regolare, la Messina Waterpolo, mentre il Plebiscito Padova ha affrontato la Rari Nantes Bogliasco, quarta classificata.

Gara due verrà disputata domenica alle 21 a Imperia, la terza partita della serie verrà sempre disputata a Imperia il giorno seguente, lunedì 18 alle 19.
Le eventuali Gara 4 e Gara 5 invece verranno disputate a Padova rispettivamente Sabato 23 alle 20:30 e domenica 24 alle 20.

Marco Capanna, tecnico imperiese, parla così alla vigilia del match: “Ci apprestiamo a vivere questa nuova finale, diversa nella formula rispetto alla finale secca della Final Four con la Pro Recco che perdemmo 3 anni fa e di quella dello scorso anno al meglio delle tre partite. Arriviamo pronti, cresciuti e migliorati all’appuntamento. Siamo pronti alla battaglia per lo scudetto”.

Ancora il coach delle ragazze imperiesi: “Sono felice del lavoro svolto dalle ragazze tutta la stagione, la vittoria della Coppa Len è stata una bella cosa per loro ma lo è stato ancora di più affrontare a testa alta, anche quest’anno, momenti difficili e qualche sconfitta che ci ha fatto bruciare la pelle. Solo così un gruppo cresce e si compatta, questo hanno fatto e di questo sono veramente orgoglioso.
Di fronte avremo un Padova che ha dimostrato la sua forza per tutto il campionato, confermando già dalla scorsa estate nella costruzione della squadra, di voler essere protagonista. Si affrontano due belle realtà, con tante giocatrici locali e tante che da anni lottano per gli stessi colori. Vivremo al massimo ogni istante di questa finale, Gara 1 è tutto ciò che abbiamo in testa, penseremo e vivremo una partita alla volta”.