Quantcast

Emergenza immigrazione, la Francia corre ai ripari: rafforzati i controlli al confine con l’Italia

Nelle ultime 48 ore sono stati rinforzati i controlli sulla linea ferroviaria, in particolare alla stazione di Menton Garavan e come ha sottolineato il prefetto di Nizza, tutti i treni provenienti dall'Italia sono controllati dalla Paf (polizia di frontiera) 24 ore su 24 ore

Nizza. Secondo quanto racconta il Nice Matin da lunedì ad oggi, circa 850 migranti provenienti dal Corno d’Africa sono stati controllati dalla polizia e gendarmeria francese che sono in gran forze schierate al confine con l’Italia.

A partire da questa settimana è aumentato il numero di migranti che cerca di arrivare a Nizza, una tappa intermedia, in attesa di trovare un treno o qualche altro mezzo di trasporto per Parigi e poi in seguito per l’Europa continentale. Nelle ultime 48 ore sono stati rinforzati i controlli sulla linea ferroviaria, in particolare alla stazione di Menton Garavan e come ha sottolineato il prefetto di Nizza, tutti i treni provenienti dall’Italia sono controllati dalla Paf (polizia di frontiera) 24 ore su 24 ore.

Addirittura alla barriera autostradale della Turbie è presente un commissariato mobile della polizia francese adibito ai controlli di retro-valico, utili alla riammissione in Italia dei clandestini e sempre secondo la prefettura nizzarda i due terzi dei migranti controllati provengono dall’Italia e in Italia sono stati riammessi. Per i francesi questo è il rispetto della legge.

Ma i controlli della polizia francese non riguardano soltanto i migranti ma anche i passeurs che dall’inizio dell’anno ad oggi sono stati interpellati 54 e per citare dati recenti due sono stati fermati alla barriera autostradale della Turbie e un terzo a Sospel. Pertanto l’ufficio centrale alla lotta contro l’immigrazione clandestina francese ha rinforzato i dispositivi di sicurezza nei confronti della criminalità organizzata che lucra sul traffico di esseri umani.

Dal fronte italiano, la drammatica situazione in cui versa quotidianamente la stazione ferroviaria di Ventimiglia è stata raccontata dalla trasmissione televisiva de La 7 “La Gabbia”.

Ecco il link dove vedere il servizio andato in onda il 13 maggio:  http://www.la7.it/la-gabbia/video/l%E2%80%99europa-non-decide-e-ci-scarica-i-migranti-14-05-2015-154824