Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Domenica al voto in cinque Comuni della provincia di Imperia

Tra le liste che si presentano al voto non mancano anche delle curiosità. Il caso di Aquila d'Arroscia

Aquila d’Arroscia, Perinaldo, Pietrabruna, Rocchetta Nervina e Santo Stefano al Mare. Sono i cinque Comuni dove domenica prossima si andrà alle urne non solo per eleggere il presidente della Regione, ma anche per eleggere il nuovo sindaco e consiglieri.

Aquila d’Arroscia, dopo essere stata commissariata per la mancanza di candidature, ora si trova ad avere addirittura sei candidati a sindaco e altrettante liste a confronto. A contendersi la poltrona di primo cittadino saranno Bruno Cappello, alla guida della lista Insieme per Aquila, Paolo DeMare, con Cambia Aquila, Tullio Cha, Uniti per Aquila, Marco Ferriero di Amministrazione Libera, Davide Staunovo Polacco con Fallo per Aquila e Karina Sierra Nunez, del fantasioso Movimento Bunga Bunga.

Singolare la candidatura di Davide Staunovo Polacco, che punta il suo programma al restauro e alla valorizzazione di un antico monumento a forma di fallo, che dà anche il nome alla sua lista, della quale fa parte anche l’ex capogruppo del Pd nel Consiglio comunale imperiese, Giorgio Montanari.

Altrettanto singolare quella di Karina Sierra Nunez, che vede ricomparire il Movimento Bunga Bunga, già apparso in altre tornate elettorali in Italia nel 2013 e presente, in queste amministrative imperiesi, anche a Rocchetta Nervina. Il leader di questo movimento è Marco Di Nunzio, che ha già tentato la sorte politica, con poca fortuna, anche alla Camera e in alcuni Comuni piemontesi. Di Nunzio ha esordito facendo ricorso al Tar contro le altre cinque liste in corsa ad Aquila, ma il Tribunale amministrativo lo ha subito respinto.

A Rocchetta Nervina, come illustrato più approfonditamente nell’articolo a lato, si giunge al voto a seguito della prematura scomparsa del sindaco Giampaolo Basso, detto Lino, avvenuta nel settembre scorso. I candidati sono Marco Rondelli, assessore uscente, con Un Paese da vivere, Maria Teresa Rondelli, con Progetto Comune, e Marco Di Nunzio con Movimento Bunga Bunga.

A Perinaldo si fronteggiano invece Matteo De Villa, con la lista Insieme si può e il sindaco uscente Francesco Guglielmi, con Viviamo Perinaldo.

Santo Stefano al Mare, unico comune costiero al voto, vede la sfida fra il vice sindaco uscente, Elio Di Placido, con Continuiamo Insieme e Donato Piccirilli, con Siamo Santo Stefano.

Infine a Pietrabruna la sfida è fra il sindaco uscente Miriano Pirero, con la lista civica Amministrazione Democratica, e Franca Ranise, con Rilanciamo Pietrabruna e le sue frazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.