Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Domani il segretario generale del SAPPE Capece in visita alle carceri di Sanremo e Imperia

Il SAPPE preannuncia dettagliate relazioni al Ministro della Giustizia Andrea Orlando ed al Capo dell’Amministrazione Penitenziaria Santi Consolo sull’esito delle due visite ispettive

Nella giornata di lunedì 1 giugno il segretario generale Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE Donato Capece, accompagnato dai vertici regionali e provinciali del Sindacato più rappresentativo della Polizia Penitenziaria, effettuerà due visite ispettive nel Ponente ligure, nelle carceri di Sanremo e Imperia

“Denunciamo da tempo l’assenza di relazioni sindacali, una organizzazione del lavoro e una quotidianità penitenziaria a Sanremo e Imperia fallimentari sotto il punto di vista della sicurezza e della rieducazione trattamentale”, commenta il leader del SAPPE. “Non a caso le due carceri sono rette dallo stesso direttore, da più di venticinque anni ininterrottamente a capo del penitenziario sanremese, sistematicamente oggetto di denunce sindacali anche per il suo modo di agire, come il pretendere che a portargli il caffè in ufficio sia un poliziotto penitenziario! Mi sembra chiaro ed evidente che questo direttore ha fatto il suo tempo, e lo dimostrano anche i gravi episodi accaduti nel carcere di Sanremo nel 2014: 24 colluttazioni, 63 atti di autolesionismo, 7 tentati suicidi. Quanto tempo ancora l’Amministrazione Penitenziaria permetterà l’interregno del Ponente penitenziario allo stesso direttore di carcere?”.

Il SAPPE confida che “con la prevista rotazione dei dirigenti prevista dal Governo in virtù delle disposizioni anti-corruzione, Sanremo e Imperia possano avere nuovi direttori” ma, con il Segretario regionale SAPPE della Liguria Michele Lorenzo, attacca: “Le responsabilità di direttore e comandante per quel che da mesi avviene in carcere a Sanremo mi sembrano palesi e mi sorprende che l’Amministrazione penitenziaria non adotti adeguati provvedimenti, come il trasferimento di entrambi”.

Anche i dati penitenziari di Imperia evidenziano una situazione critica: “26 atti di autolesionismo, 2 tentati suicidi e 6 colluttazioni. A reggere il sistema sono solamente i poliziotti penitenziari, e a loro porteremo il nostro saluto e ringraziamento per quel che fanno ogni giorno”.

Il SAPPE preannuncia dettagliate relazioni al Ministro della Giustizia Andrea Orlando ed al Capo dell’Amministrazione Penitenziaria Santi Consolo sull’esito delle due visite ispettive.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.